Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Judo, Lombardo è argento al Grand Slam di Antalaya: “Una medaglia per me”

L’azzurro torna in gara dopo l'intervento alla spalla. Coach Toniolo: “Gara spavalda, alloro meritato”

Più informazioni su

Manuel Lombardo è tornato in gara. Al Grand Slam ad Antalya, dopo l'intervento alla spalla subìto, il vicecampione del mondo ha presentato il suo biglietto da visita alla nuova categoria dei 73 kg.

E l'azzurro ha iniziato la sua stagione personale, nel judo internazionale, con una splendida medaglia d’argento. La sensazione che, il plurimedagliato atleta della Nazionale, potesse arrivare anche all'oro, c'è stata, ma Giorgi Terashvili, un diciannovenne georgiano al suo esordio in Grand Slam suo acerrimo avversario, si è messo di traverso.

“Non era facile oggi tornare sul tatami a 8 mesi da quel giorno a Tokyo - commenta coach Raffaele Toniolo tecnico di Manuel- e in una nuova categoria di peso. Manuel ci è ritornato alla grande sul tatami e, fino alla finale, non ha lasciato spazio a nessuno. Ha combattuto in modo spavaldo e senza guardare in faccia nessuno. In finale è mancata un po' di adrenalina e il giovane georgiano ha tirato fuori un uchi mata di gran classe e quindi Manuel oggi si deve accontentare di un argento che gli va stretto. Buon rientro in gara a questi livelli, dopo l'operazione alla spalla, anche per Antonio Esposito e positivi anche gli incontri disputati da due esordienti a questi livelli: Irene Pedrotti e Giacomo Gamba”.

Manuel ha vinto su Shakram Akhadov (Uzb), Uranbayar Odgerel (Mgl), Arthur Margelidon (Can), Mark Hristov (Bul), Salvador Cases Roca (Esp) e quindi, la sconfitta in finale con Giorgi Terashvili (Geo). Sulla sua pagina personale Instagram, l'azzurro ha scritto: "Una medaglia che dedico a me. Grazie di aver dubitato". Ha concluso.

Antonio Esposito negli 81 kg ha vinto con Jan Svoboda (Cze), Nicon Zaborosciuc (Mda) e perso con Dominic Ressel (Ger): "Non mi sentivo cosi da tanto -ha detto Antonio Esposito- forse pure merito della spalla che ora funziona… Ressel era in forma oggi e non era semplice, sarà per la prossima. Comunque vado via da qui con buone sensazioni e la sicurezza che alla prossima andrà meglio”.

Negli 81 kg Giacomo Gamba è stato fermato dal tedesco Tim Gramkov, mentre Irene Pedrotti nei 70 kg è stata superata dall’olandese Hilde Jager. (fijlkam.it)(foto@fijlkam)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Manuel Lombardo (@manuellomby)

Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport

Più informazioni su