Seguici su

Cerca nel sito

Scherma, ai Mondiali Under 20 l’Italsciabola maschile vince l’oro foto

Altre medaglie dalla Nazionale azzurra. Oggi terzo posto per le ragazze. Domani le gare del fioretto

Più informazioni su

Dubai – È stata una grande Italia quella della sciabola, che ha concluso nel migliore dei modi la sua avventura ai Mondiali Giovani e Cadetti di Dubai 2022 con due podi nelle prove a squadre Under 20: medaglia d’oro per il team maschile e bronzo per quello femminile.

Gli sciabolatori Pietro Torre, Lorenzo Ottaviani, Edoardo Cantini e Giorgio Marciano si sono laureati campioni del mondo dopo una gara difficile e che non vedeva l’Italia protagonista dal 2019. Tre anni dopo la squadra azzurra è stata autrice di una splendida prova fin dall’inizio di giornata nel tabellone dei 32, dove ha battuto 45-38 la temibile formazione tedesca campione d’Europa in carica. Nei 16 il team italiano ha poi ripetuto la prestazione e, dopo un assalto combattuto contro il Giappone, ha superato il turno col punteggio di 45-43. L’avanzata azzurra è poi proseguita ai quarti con la vittoria contro la Francia per 45-39, che ha aperto le porte delle semifinali, dove è arrivato anche il successo contro la Spagna per 45-33. La finale contro la Romania è stata una gara in crescendo, dal 25-18 gli azzurri hanno recuperato e nell’ultima frazione l’argento individuale Pietro Torre ha messo a segno un parziale di 6-1 e, soprattutto, ha chiuso i conti sul punteggio di 45-41.

(foto@AugustoBizzi)

La seconda medaglia è stata di bronzo ed è arrivata dalla prova femminile, in cui l’Italia ha gareggiato con Carlotta Fusetti, Manuela Spica, Lucia Stefanello e Mariella Viale. Le azzurre hanno superato facilmente i primi due turni: nei 32 hanno vinto 45-32 sul quartetto di Hong Kong, nei 16 hanno battuto 45-30 la Bulgaria. Ai quarti il match più duro contro la Corea, gestito punto a punto fino a metà gara, quando poi le ragazze del CT Zanotti hanno messo una marcia in più e hanno allungato fino al 45-33. In semifinale contro l’Ungheria partenza a rilento per le azzurre, che si sono ritrovate sotto di 9 stoccate, ma che sono poi state abilissime a recuperare, ma che si sono poi dovute arrendere alle magiare sul 45-43. Nel match per il terzo gradino del podio le azzurre hanno incontrato il Messico e hanno sempre condotto l’assalto fino al 45-36 finale.

Domani ai Mondiali giovanili di Dubai comincia il programma del fioretto con le prove individuali Under 20 maschile e femminile.

(foto@AugustoBizzi)

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport

ilfaroonline.it è su GOOGLE NEWS. Per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie, clicca su questo link e seleziona la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Più informazioni su