Seguici su

Cerca nel sito

Mondiali Under 20 di scherma, l’Italia del fioretto dice addio al podio

Di Veroli sesto nella categoria maschile. Lombardi undicesimo. Le ragazze non vanno oltre i preliminari

Più informazioni su

Dubai – Dopo i primi tre giorni dei Campionati del Mondo Giovani e Cadetti di Dubai dedicati alla sciabola, che hanno portato all’Italia ben tre medaglie, oggi è entrato nel vivo il programma di fioretto con le prove under 20.

I primi a scendere in pedana sono stati i fiorettisti, con Damiano Di Veroli che ha chiuso al sesto posto. Il romano delle Fiamme Oro ha iniziato la sua prova nel tabellone dei 64 con la vittoria contro l’indiano Denny Singh Konsam per 15-5 e poi, con lo stesso punteggio, ha battuto al turno successivo anche l’egiziano Ossama Abdelrhman. Nei 32 grazie al 15-8 con cui ha avuto la meglio sul belga Mathieu Nijs è avanzato fino alla top 16 e poi un’altra prova di forza gli ha permesso di arrivare ai quarti a discapito del canadese Bogdan Hamilton, regolato 15-3. Ai quarti lo stop 15-12 contro il coreano Hyeonbhin An.

Carlotta Ferrari (foto@Bizzi)

Tra gli altri azzurri Giulio Lombardi si è classificato undicesimo. Il toscano è partito dal tabellone dei 128 superando agevolmente 15-3 l’atleta delle Isole Vergini Neel Dankar, per poi vincere anche l’assalto per l’accesso nei 32 contro il ceco Marek Totusek per 15-5. Qui il match più difficile contro il francese Valerian Castanie iniziato in salita e poi portato a casa col risultato di 15-13. Nel tabellone dei 16 contro l’americano Brandon Li l’atleta del Fides Livorno si era portato in vantaggio fino al punteggio di 8-3, ma ha poi subito la rimonta dell’avversario, che ha chiuso i conti sul 15-9.

Il trevigiano Jacopo Bonato è stato invece eliminato nei 64 dal compagno di squadra Tommaso Martini, che è poi uscito a un passo dai 32, sconfitto 15-14 dall’americano medaglia di bronzo Chase Emmer.

Tra le fiorettiste U20, invece, la migliore prestazione delle azzurre è stata il nono posto di Carlotta Ferrari: la comasca ha perso l’assalto che valeva i quarti di finale con rammarico, perchè ha ceduto solo alla priorità (14-13) all’ucraina Olga Sopit. In precedenza aveva vinto 15-5 sulla francese Heloise Pelletier e poi, nel tabellone dei 32, 15-7 sull’australiana Sophia Glasson.

Giulia Amore e Irene Bertini si sono fermate al tabellone dei 64, la prima sconfitta 15-14 dalla portacolori di Hong Kong Ya Lei Janelle Leung, la seconda superata alla priorità 12-11 dall’israeliana Lior Druck. Out nei 128 Benedetta Pantanetti, eliminata dalla canadese Nayoon Kim col punteggio di 15-14.

Domani sono in programma le gare di fioretto under 17: al maschile ci saranno Mattia De Cristofaro, Matteo Iacomoni e Andrea Zanardo, nella gara femminile in pedana Beatrice Maria Pia Bibite, Sofia Giordani e Matilde Molinari.

(foto@AugustoBizzi)

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport

ilfaroonline.it è su GOOGLE NEWS. Per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie, clicca su questo link e seleziona la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Più informazioni su