Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

I “furbetti” della politica nei palazzoni delle Salzare: indagini in corso su un ex assessore

Indagato un ex assessore e vicesindaco con l'accusa di occupazione abusiva e di aver esibito documenti falsi

Ardea – Scattano le indagini su un ex assessore e vicesindaco di Ardea, accusato di aver esibito documenti falsi di fronte alle forze dell’ordine.

La Polizia Locale di Ardea, infatti, avrebbe effettuato un blitz alle Salzare per scovare i “furbetti” che occupano abusivamente le abitazioni del Comune. Bussando alle porte di tutti i cittadini dei palazzoni hanno chiesto loro di indicare la propria identità e di esibire le autorizzazioni per vivere all’interno delle case.

Tra questi c’era anche un ex assessore e vicesindaco di Forza Italia di Ardea, che ha esibito come richiesto la sua autorizzazione di fronte ai vigili che, a quel punto, gli hanno permesso di rimanere nella casa. A distanza di mesi il documento posseduto dal politico però ha insospettito il commissariato di Anzio: gli agenti hanno sequestrato i documenti dell’uomo ritenendoli falsi.

Adesso l’ex politico sarebbe accusato di occupazione abusiva e di aver falsificato dei documenti, mentre il Comandante dei Vigili avrebbe ricevuto un avviso di garanzia per non aver proceduto con ulteriori accertamenti nei confronti dell’uomo.

Per dovere di cronaca, e a tutela di chi è indagato, ricordiamo che un’accusa non equivale a una condanna, che le prove si formano in Tribunale e che l’ordinamento giudiziario italiano prevede comunque tre gradi di giudizio.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Ardea
ilfaroonline.it è su GOOGLE NEWS. Per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie, clicca su questo link e seleziona la stellina in alto a destra per seguire la fonte.
ilfaroonline.it è anche su TELEGRAM. Per iscriverti al canale Telegram con solo le notizie di Ardea, clicca qui.