Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Bandiere blu 2022 nel Lazio, tra conferme e grandi escluse: ecco quali

Sono 21 le spiagge che hanno ottenuto il vessillo

Roma – Salgono a 210 i Comuni Bandiera Blu, 9 in più rispetto ai 201 del 2021. Nel Lazio sono 10 le cittadine balneari insignite del vessillo, una in meno rispetto allo scorso anno. Oltre ad Anzio e Trevignano Romano, in provincia di Latina sono 8 i Comuni insigniti del vessillo, Latina, Gaeta, Fondi, Minturno, Sabaudia, Sperlonga, Terracina e San Felice Circeo.

Quest’anno a sorpresa l’isola di Ventotene ha perso la bandiera blu, mentre ancora una volta Ponza non ha ottenuto il riconoscimento.

Tra le 10 città turistiche 21 sono le spiagge riconosciute bandiera blu: la Spiaggia di Ponente, Torre Canneto, Rio Claro e la Spiaggia di Levante, Sant’Anastasia, Capratica a Fondi; l’Arenauta, l’Ariana, Sant’Agostino e Serapo a Gaeta; Latina Mare a Latina; la Spiaggia di Ponente a Minturno; il Lungomare a Sabaudia; il litorale a San Felice Circeo; Bazzano e Lago Lungo a Sperlonga e  Lido di Lavivio, Tor Caldata, Riviera di Ponente e Levante di Anzio.

Anzio bandiera blu: “Certificato il positivo lavoro al servizio dei cittadini”

“La diciassettesima Bandiera Blu certifica il positivo lavoro svolto al servizio dei cittadini, dei turisti e di tutte le categorie produttive della Città di Anzio. Il miglioramento della raccolta differenziata, l’eccellenza del nostro mare e dei servizi offerti, il grande impegno degli operatori e degli stabilimenti, il piano delle opere pubbliche, reso possibile dalle ottimali politiche di bilancio, rappresentano certezze e soprattutto obiettivi concreti che abbiamo raggiunto in una città libera, bella e sempre più blu”.

Lo ha affermato il Sindaco di Anzio, Candido De Angelis, in riferimento al conferimento ufficiale della diciassettesima Bandiera Blu che, per il quarto anno consecutivo, sventolerà sugli edifici comunali e lungo i circa quattordici km di costa, tra il centro cittadino e Lido dei Pini.

L’importante evento nazionale, coordinato dal Presidente della Fee Italia, Claudio Mazza, si è svolto questa mattina sul gruppo Facebook della Fee, riservato alle Amministrazioni Comunali. Anzio, anche nel 2022, è l’unica città di mare del litorale romano Bandiera Blu.

Tra i criteri presi in considerazione la depurazione delle acque reflue, la raccolta differenziata, la regolamentazione del traffico veicolare, i progetti ambientali, i servizi in spiaggia e sul territorio, l’offerta culturale ed ovviamente la qualità delle acque di balneazione che, ad Anzio, località tra le più ambite in Italia per acquistare casa, si confermano ancora una volta eccellenti.

“Come Amministrazione, insieme a tutta la maggioranza di governo, oltre all’attuazione del programma amministrativo, – conclude il Sindaco De Angelis – stiamo lavorando a tre grandi progetti legati al recupero definitivo del Paradiso sul Mare, all’acquisizione di gran parte dell’area dell’Ospedale Militare per l’apertura, in collaborazione con Università e Soprintendenza, di una stagione di scavi archeologici ed alla valorizzazione del porto turistico”.

La Bandiera Blu è assegnata dalla FEE, Foundation for Environmental Education (Fondazione per l’Educazione Ambientale) fondata nel 1981, un’organizzazione internazionale non governativa e non-profit con sede in Danimarca. La FEE agisce a livello mondiale attraverso le proprie organizzazioni ed è presente in più di 60 Paesi nel mondo (in Europa, Nord e Sud America, Africa, Asia e Oceania). L’obiettivo principale dei programmi FEE è la diffusione delle buone pratiche ambientali, attraverso molteplici attività di educazione, formazione ed informazione per la sostenibilità. I programmi internazionali FEE hanno il supporto e la partecipazione delle due agenzie dell’ONU: UNEP (Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente) e UNWTO (Organizzazione Mondiale del Turismo), con cui la FEE ha sottoscritto un Protocollo di partnership globale. Le attività della FEE Italia sono certificate secondo la norma ISO 9001-2008.

Minturno Scauri bandiera blu: “Una conferma che premia i nostri sforzi”

“L’Amministrazione Comunale annuncia l’assegnazione alla nostra città della Bandiera Blu: un grande risultato ottenuto dall’intera comunità, frutto di un efficace lavoro di squadra, che premia gli sforzi dell’Ente, delle scuole, degli operatori e di tutti i cittadini. Ormai non possiamo più tornare indietro, dobbiamo impegnarci a confermare gli standard acquisiti e a migliorarli ancora per il bene e lo sviluppo del comprensorio turistico di Minturno Scauri. Questo premio rappresenta un ulteriore stimolo a continuare a valorizzare la nostra città dal punto di vista ricettivo-ambientale, per consentirle di raggiungere ulteriori, lusinghiere mète”, le parole del sindaco di Minturno, Gerardo Stefanelli.

La riconferma del prestigioso riconoscimento viene sottolineata anche dal Vicesindaco-Assessore all’Ambiente Elisa Venturo, che ha lavorato negli ultimi 30 mesi al raggiungimento di tale risultato, in sinergia con i vari Servizi del Comune, in campo per la presentazione della candidatura: “Un sentito ringraziamento va agli operatori turistico-balneari, al mondo imprenditoriale e alla comunità scolastica, perché hanno saputo supportare il lavoro dell’Amministrazione e cogliere gli aspetti più significativi del progetto con una nuova sensibilità ecologica. Si scorge nell’intero comprensorio una maggiore attenzione verso il tema dello sviluppo sostenibile. Abbiamo voglia di lavorare ancora per rendere più attraente la nostra città”.

Terracina bandiera blu: “Una grande soddisfazione”

Anche per il 2022 la città di Terracina conquista il riconoscimento internazionale della Bandiera Blu. È l’ottavo anno consecutivo che il vessillo di qualità delle acque e spiagge viene conferito alla città.

“Questo risultato – afferma il sindaco Roberta Tintari – va confermato ogni anno e per farlo è necessario di un grande lavoro che tutti svolgiamo nel corso dell’anno. Anche i nostri comportamenti e le nostre abitudini contribuiscono al raggiungimento dell’obiettivo. Tutelare l’ambiente, ad esempio, è uno degli aspetti imprescindibili. È un grande lavoro di squadra: gli Uffici comunali e Agenda 21 Locale curano l’istruttoria, le associazioni collaborano con suggerimenti ed eventi, i balneari e tutti gli operatori economici e turistici rendono attrattiva la città, le attività e l’opera di sensibilizzazione delle scuole di Terracina che hanno ottenuto la Bandiera Eco-School, il servizio di raccolta dei rifiuti che tengono pulita la città. La soddisfazione è grande – prosegue il sindaco – perché ottenerla è sempre più difficile in quanto ogni anno la FEE alza il livello dei servizi che la città deve garantire, oltre all’eccellente qualità delle acque di balneazione che rimane l’elemento basilare. La Bandiera Blu costituisce un importante criterio di selezione per coloro che si accingono a scegliere la meta delle proprie vacanze e migliora anche il livello del turismo. È uno sforzo che la città tutta insieme produce da 8 anni consecutivi per un obiettivo che vogliamo continuare a perseguire. Grazie di cuore a tutti”.

Fondi bandiera blu: “Un risultato collettivo che ci rende orgogliosi”

Per il secondo anno consecutivo la Bandiera Blu sventola sul litorale di Fondi. L’ufficialità è arrivata poco prima di mezzogiorno nell’ambito della tradizionale videoconferenza convocata dalla Fee (Foundation for Environmental Education) per annunciare le città premiate e per illustrare criteri, adempimenti e novità. La notizia è stata accolta con grande gioia ed entusiasmo dall’amministrazione che, con la collaborazione di un nutrito parterre di interlocutori, sta lavorando sodo per migliorare i servizi e la fruibilità del litorale.

“Il mantenimento della Bandiera Blu – commenta il sindaco di Fondi Beniamino Maschietto – è un risultato collettivo in quanto tutti hanno contribuito all’ottenimento del riconoscimento e contribuiranno, con il loro comportamento quotidiano, a far sì che la città lo conservi: dagli studenti che partecipano alle iniziative di sensibilizzazione ambientale ai cittadini che differenziano con costanza e attenzione, dagli operatori balneari che investono risorse ed energie migliorando ogni anno il tratto di propria competenza, agli uffici dei settori Ambiente, Turismo, Demanio e Lavori Pubblici, dalle società Acqualatina e De Vizia Transfer ai singoli dipendenti che hanno la responsabilità del lavoro svolto quotidianamente, dagli agenti della Polizia Locale guidati dal comandante Giuseppe Acquaro che effettuano pattugliamenti via mare e sulle spiagge, a tutti gli uomini e le donne che si occupano delle attività di salvamento, dal mondo dell’associazionismo ai turisti che stanno imparando a rispettare il territorio che li accoglie. Rispetto allo scorso anno abbiamo compiuto qualche passo in avanti, in particolare in termini di depurazione delle acque, accesso agli arenili, sensibilizzazione ambientale e pratiche per la realizzazione, in futuro, di nuovi parcheggi e servizi turistici, ma sappiamo bene che la strada verso un completo e funzionale sviluppo del litorale di Fondi è ancora lunghissima. Giusto una giornata per festeggiare, dunque, e si torna a lavorare affinché le nostre spiagge, a prescindere da questo riconoscimento di cui andiamo e andremo fieri, possano essere scelte da un numero sempre maggiore di turisti per la loro sicurezza, comodità, pulizia e bellezza. Colgo occasione per ringraziare, oltre ai dirigenti dei settori competenti Giorgio Maggi e Bonaventura Pianese, ai presidenti delle commissioni competenti e a tutti i membri delle stesse, gli assessori competenti Vincenzo Carnevale, Antonio Ciccarelli, Fabrizio Macaro e Claudio Spagnardi che, con collaborazione e impegno, stanno lavorando in sinergia affinché la Città possa conservare questo prestigioso riconoscimento e il litorale possa continuare ad evolversi”.

Anche il Circeo bandiera blu: “Premiato il rispetto verso la natura della nostra comunità”

San Felice Circeo è Bandiera Blu 2022. Il Comune pontino ha ottenuto ancora una volta il prestigioso riconoscimento assegnato ogni anno dalla Ong internazionale Fee, Foundation for Environmental Education alle località turistiche balneari che rispettano criteri relativi alla gestione sostenibile del territorio.

“La Bandiera Blu – commenta Giuseppe Schiboni, sindaco di San Felice Circeo – non solo premia la qualità delle nostre acque di balneazione ma anche il rispetto verso la natura da parte della nostra comunità che dimostra sempre grande sensibilità verso le attività green promosse sul nostro territorio”.

“L’anno scorso, per esempio – continua il primo cittadino – abbiamo ospitato e partecipato con entusiasmo alla campagna anti-littering “Piccoli gesti grandi crimini”, organizzata da Marevivo in collaborazione con Bat Italia e JustonEarth, un’iniziativa contro l’abbandono dei mozziconi nell’ambiente, il rifiuto più diffuso sulle spiagge d’estate che rilascia sostanze nocive nel mare, danneggiandone l’ecosistema. Questa e tante altre attività, come la collaborazione con l’Enea per lo sfruttamento della Posidonia oceanica, rendono più belle le nostre spiagge e più pulito il nostro mare. Anche quest’anno, chi sceglierà il Circeo per le vacanze estive troverà uno dei litorali più belli e green d’Italia”.

Gaeta bandiera blu: “Confermata la qualità del nostro incantevole litorale”

Gaeta si conferma Bandiera Blu per il 9° anno consecutivo. Questa mattina la cerimonia di conferimento in videoconferenza. La Bandiera Blu è un certificato internazionale – rilasciato dalla FEE-Foun­dation for Environmental Education – istituito nel 1987 “Anno europeo dell’Ambiente”, che viene assegnato ogni anno in 49 paesi, inizialmente solo europei, più recentemente anche extra-europei, con il supporto e la partecipazione delle due agenzie dell’ONU.

“Gaeta – dichiara il Sindaco Cosmo Mitrano – conferma per il nono anno consecutivo il prestigio vessillo internazionale assegnato alle località turistiche che soddisfano criteri di qualità relativi alla pulizia delle spiagge, delle acque di balneazione ed ai servizi offerti. Fin da subito abbiamo lavorato affinché la nostra città riconquistasse il giusto posto che le spetta nel panorama turistico nazionale ed internazionale. Il conferimento della Bandiera Blu anche per il 2022 sicuramente rafforza non solo l’immagine della nostra città quale meta turistica ma certifica tutti quei criteri indispensabili per il conseguimento dell’attestato come la qualità dei servizi e la sostenibilità ambientale. Grazie alla Bandiera Blu, Gaeta inoltre riesce a richiamare l’attenzione anche dei turisti del Nord Europa molto attenti agli aspetti che contraddistinguono il riconoscimento andando così a posizionarsi sul mercato turistico internazionale. Un risultato importante per Gaeta – conclude Mitrano – che premia soprattutto l’impegno dei cittadini, delle imprese ed attività commerciali e che raggiungiamo grazie al proficuo lavoro dei nostri uffici pronti a raccogliere, documentare e fornire tutti quei dati che poi vengono valutati dalla commissione della FEE. Un sentito ringraziamento intendo rivolgerlo al Dirigente del Dipartimento Cura e qualità del territorio e sostenibilità ambientale Massimo Monacelli e, in particolar modo, all’Ing. Giandomenico Valente che si dedica da anni in maniera costante e con dedizione allo svolgimento di tutti gli atti amministrativi finalizzati all’acquisizione del prestigioso riconoscimento”.

I criteri per l’assegnazione della Bandiera Blu sono l’assoluta validità delle acque di balneazione, efficienza della depurazione e della gestione dei rifiuti, aree pedonali, piste ciclabili, arredo urbano, aree verdi, servizi in spiaggia, abbattimento delle barriere architettoniche, corsi d’educazione ambientale, strutture alberghiere, servizi d’utilità pubblica sanitaria, informazioni turistiche certificazione ambientale delle attività istituzionali e delle strutture turistiche, pesca sostenibile. I controlli vengono effettuati dagli organi locali della FEE che, attraverso un Comitato Nazionale di giuria, propone le candidature della nazione.

“Un risultato eccezionale per la città di Gaeta – commenta l’Assessore al turismo Angelo Magliozzi – e sentire esprime attestati di riconoscimento nei confronti della nostra città ci riempie di orgoglio. Gaeta è finalmente al pari di altre importanti città turistiche italiane tanto da essere indicata come modello e valido punto di riferimento del mercato turistico nazionale. Il tassello che ci mancava per chiudere in bellezza il secondo mandato dell’Amministrazione Mitrano. La qualità delle nostre acque è eccellente, la percentuale di raccolta differenziata è a livelli molto alti, i progetti ambientali nelle scuole proseguono a gonfie vele. La Bandiera Blu è un sigillo di garanzia del nostro mare e delle nostre spiagge ma soprattutto il giusto premio per il lavoro svolto in questi anni”.

“L’ennesima assegnazione della Bandiera Blu – aggiunge il Delegato allo Sport Luigi Ridolfi – conferma la qualità del nostro incantevole litorale e dei servizi ad esso annessi. Tra gli innumerevoli benefici di questo importante riconoscimento si inseriscono anche le attività sportive in acque marine e sugli arenili, con il crescente aumento del turismo sportivo, una nicchia dell’offerta turistica che ha ormai assunto numeri importanti nell’ambito della economia locale”.

ilfaroonline.it è su GOOGLE NEWS. Per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie, clicca su questo link e seleziona la stellina in alto a destra per seguire la fonte.
ilfaroonline.it è anche su TELEGRAM. Per iscriverti al canale Telegram con le notizie dall’Italia e dal mondo, clicca su questo link.