Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Calcio, falso passaporto di Castillo con l’Ecuador: Italia ripescata per i Mondiali?

Il Cile ha sporto denuncia alla Fifa. La Commissione Disciplinare sta esaminando il caso

Più informazioni su

C’è un procedimento aperto nei confronti del calciatore dell’Ecuador Byron Castillo. Secondo la Federazione cilena di calcio, quest’ultimo avrebbe presentato un falso certificato di nascita. Lo ha fatto per la gara valevole per le qualificazioni sudamericane ai Mondiali in Qatar 2022. La Federazione stessa, nelle scorse ore, ha reso noto, mediante un comunicato, di aver presentato ricorso presso la Fifa stessa. Byron è stato schierato dall’Ecuador in diverse partite di qualificazione e sarebbe nato in altra data e forse in Colombia, (come indicano le notizie diffuse dal web).

E’ un caso che sta tenendo banco in Sudamerica e il Cile chiede che all’Ecuador siano tolti i risultati ottenuti nelle otto partite giocate per il pass mondiale, gare in cui ha giocato lo stesso Castillo. Chiede anche che i punti siano dati agli avversari in automatico, a tavolino. Intanto la commissione disciplinare ha convocato a chiarire posizioni e accuse il Cile stesso, l’Ecuador e anche il Perù. Il Cile vuole andare in Qatar, ma la Fifa potrebbe scegliere una sostituta d’ufficio. La scelta potrebbe cadere sulla nazionale che si trova più in alto nel ranking esclusa dai Mondiali, ossia l’Italia. Gli azzurri, di conseguenza, potrebbero essere ripescati per volare in Qatar. Nei prossimi giorni la Fifa farà sapere gli sviluppi del caso.

Il comunicato della Fifa

“Come recentemente confermato dalla FIFA, la Federcalcio cilena ha sporto denuncia presso la Commissione Disciplinare FIFA, nella quale presenta varie accuse circa la possibile falsificazione degli atti che conferiscono la nazionalità ecuadoriana al giocatore Byron David Castillo Segura, nonché l’eventuale il mancato rispetto da parte di detto calciatore dei criteri di convocazione per partecipare con la nazionale della Federcalcio ecuadoriana (FEF) a otto partite di qualificazione, corrispondenti alla fase preliminare della Coppa del Mondo FIFA 2022 in Qatar. Alla luce di quanto sopra, la FIFA ha deciso di avviare un procedimento disciplinare in relazione alla possibile violazione da parte di Byron David Castillo Segura dei criteri di convocazione per le partite indicate. In questo contesto, la FEF e la Federcalcio peruviana sono state invitate a presentare le loro posizioni davanti alla Commissione Disciplinare FIFA. Ulteriori dettagli saranno forniti in avanti”.

(foto@VivoAzzurri-Twitter)

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport

ilfaroonline.it è su GOOGLE NEWS. Per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie, clicca su questo link e seleziona la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Più informazioni su