Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Covid, dopo due anni la Corea del Nord ammette i primi contagi: paese in lockdown

Kim Jong-un, mostratosi per la prima volta in pubblico con la mascherina, si è impegnato a "sradicare l'epidemia", definita una "grave emergenza nazionale"

Pyongyang – In Corea del Nord è in vigore un rigoroso lockdown dopo la conferma ufficiale dei primi contagi Covid. I media statali hanno riportato un focolaio di Omicron nella capitale Pyongyang, senza indicare il numero dei casi registrati. L’agenzia Kcna ha citato l’impegno del leader Kim Jong-un (mostratosi per la prima volta in pubblico con la mascherina) a sradicare l’epidemia, definita una “grave emergenza nazionale”. Gli osservatori – sottolinea la Bbc nel riferire la notizia – ritengono che il virus sia presente da tempo nel paese. (fonte Adnkronos)