Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Shapovalov e il dolore fermano Nadal agli Internazionali: “Sono molto triste”

Lo spagnolo battuto esce dal torneo. Ai quarti prosegue il canadese

Più informazioni su

Roma – Più che l’avversario probabilmente, è stato il dolore a fermare Nadal agli Internazionali. Eccezionale la prova del canadese Shapovalov che ha battuto agli ottavi di finale proprio lo spagnolo.

Una sconfitta amara che aggiunge dolore morale, al dolore fisico di Rafa: “Una partita matta”. Sottolinea lo spagnolo in conferenza stampa. In questo modo esordisce, ancora scosso dall’addio dato agli Internazionali di tennis, in svolgimento a Roma. Il Foro Italico perde un grande protagonista nel torneo e applaude la bravura del canadese che procede verso i quarti di finale domani con Casper Ruud: “E’ solo colpa mia, non sono infortunato, ma convivo con il dolore”. Poi Rafa fa i complimenti all’avversario: “Denis è stato bravissimo”. Il problema al piede lo tormenta: “Devi essere al massimo livello sempre, non ho potuto avere degli allenamenti continui”.

Un match combattuto sul rosso di Roma e perso dal campione spagnolo per 1-6, 7-5, 6-2: “Quando la testa mi dirà basta, smetterò. Non si può vivere con tanto dolore giornaliero. Vivere è più importante del tennis”. Arrivano dirette e piene di emozione le parole di Nadal. Resta sul vago quando poi parla dei prossimi impegni: “Non so cosa possa accadere in due giorni, figuriamoci in una settimana”. E ancora: “Continuo a credere che tra una settimana starò meglio. Ora la prima cosa è smettere di avere dolore così da potermi allenare. Questa sera per me non era possibile giocare al meglio”. C’è il Roland Garros ad attendere Rafa. I tifosi sperano ci sia anche uno dei più grandi.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport

ilfaroonline.it è su GOOGLE NEWS. Per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie, clicca su questo link e seleziona la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

 

Più informazioni su