Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Internazionali, Fognini-Bolelli mancano la finale: vincono i campioni olimpici

Una Croazia organizzata e più forte si gioca il trofeo sul rosso di Roma

Roma – Ci avevano provato Simone Bolelli e Fabio Fognini. Avevano anche avuto un set point nella seconda frazione, ma alla fine saranno Nikola Mektic e Mate Pavic a giocarsi il titolo di doppio degli Internazionali BNL d’Italia.

Il duo croato, campione l’anno scorso di 9 titoli tra cui la medaglia d’oro alle Olimpiadi di Tokyo, si è imposta in due set con il risultato di 63 76(5). Il 33enne di Zagabria e il 28enne di Spalato si giocheranno oggi il titolo del Masters 1000 romano sul Campo Pientrangeli contro la strana coppia formata da “Long” John Isner ed “El peque” Diego Schwartzman (38 centimetri di altezza li separano).

La partita

Nella prima frazione gli azzurri avevano avuto una palla break nel secondo gioco, annullata dai due giocatori croati che hanno a loro volta concretizzato la chance di portarsi in vantaggio sul 4-3, con Mektic bravo in risposta ad indurre Bolelli all’errore sotto rete. Quell’unico break è stato sufficiente per chiudere il primo parziale sul 64 e, quando i campioni olimpici in carica hanno strappato nuovamente il servizio ai “Chicchi” andando avanti 3-2 nel secondo set, le possibilità degli azzurri di centrare la finale sembravano essersi ridotte al minimo.

Ma, come accaduto anche nel match di quarti contro Krawietz/Mies, è arrivata la reazione dei campioni dell’Australian Open 2015. Il body language del duo italiano ha iniziato punto dopo punto a mandare segnali sempre più positivi e il sesto gioco in cui si sono ritrovati a dover affrontare quattro palle break consecutive (compresa quella del “deciding point”) ha infiammato il pubblico del Campo Centrale del Foro Italico. Sul 6-5, il 36enne bolognese e il 34enne ligure hanno anche avuto un set point ma il tie-break si è rivelata la soluzione al secondo set.

Mektic e Pavic hanno messo in campo la grande solidità che li ha portati a diventare la coppia di maggior successo nella scorsa stagione e hanno conquistato 5 punti consecutivi rimontando da 1-4. Il secondo match point per il duo croato è stato quello decisivo, e Bolelli e Fognini hanno dovuto salutare il torneo romano che resta comunque un successo per loro.

I “Chicchi” hanno raggiunto in questa edizione la seconda semifinale agli Internazionali BNL d’Italia dopo quella del 2011 e hanno comunque impreziosito con questo risultato una stagione che fin qui li ha visti trionfare all’ATP 500 di Rio de Janeiro e raggiungere la finale al ‘250’ di Sydney. Bolelli e Fognini, che sono tornati a giocare quest’anno in coppia dopo una separazione lunga quattro anni, dovranno così aspettare ancora per diventare la prima coppia interamente italiana a trionfare a Roma, dopo che Pietrangeli/Sirola hanno raggiunto la finale sette volte tra il ’55 e il ’63. (federtennis.it)(foto@Federtennis-GiampieroSposito)

Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport

ilfaroonline.it è su GOOGLE NEWS. Per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie, clicca su questo link e seleziona la stellina in alto a destra per seguire la fonte.