Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

La decisione del Papa: un laico potrà diventare Superiore Maggiore di un istituto religioso

È ciò che potrà accadere d’ora in poi a coloro che fanno parte di una famiglia religiosa in veste di "sodali non chierici"

Città del Vaticano – Un religioso non prete potrà diventare superiore maggiore di un istituto religioso. È ciò che potrà accadere d’ora in poi a coloro che fanno parte di una famiglia religiosa in veste di “sodali non chierici”, cioè quella categoria di membri che in molte congregazioni sono chiamati “fratelli”.

A stabilirlo è Papa Francesco con un rescritto in vigore da oggi. Il documento, pubblicato oggi, contiene 4 articoli che sanciscono i vari gradi di autorizzazione che deve ricevere la nomina di un sodale non chierico alla guida di un istituto, sia “nominato” come “superiore locale” sia come “superiore maggiore”, oppure “eletto” come “moderatore supremo o superiore maggiore”.

L’istanza suprema, ricorda Vatican news, resta comunque la Congregazione per gli Istituti di vita consacrata e le Società di vita apostolica la quale – si specifica nel quarto articolo – “si riserva di valutare il singolo caso e le motivazioni addotte dal Moderatore supremo o dal Capitolo generale”. (fonte Adnkronos)

Clicca qui per leggere tutte le notizie di Papa & Vaticano
ilfaroonline.it è su TELEGRAM. Per iscriverti al canale Telegram con solo le notizie di Papa & Vaticano, clicca su questo link.
ilfaroonline.it è anche su GOOGLE NEWS. Per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie, clicca su questo link e seleziona la stellina in alto a destra per seguire la fonte