Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Guerra in Ucraina, Mosca chiama migliaia di ceceni per sopperire alle perdite

Per gli 007 inglesi la loro presenza è "una dimostrazione di come la Russia abbia problemi significativi di risorse in Ucraina"

Londra – ”Nonostante le forze russe abbiano assediato Mariupol per oltre dieci settimane, la resistenza ha rinviato la conquista della città da parte della Russia”. Lo scrive l’intelligence britannica nel suo ultimo rapporto sulla situazione in Ucraina, parlando di ”frustrazione” per le truppe inviate da Mosca e di ”perdite di uomini tra le forze russe”. A questo punto, scrive l’intelligence di Londra, ”nel tentativo di avere la meglio sulla resistenza ucraina, la Russia ha fatto un notevole uso di altro personale. Questo ha portato a un notevole dispiegamento di forze cecene”, ovvero ”diverse migliaia di combattenti concentrati soprattutto a Mariupol e Luhansk”. I ceceni, prosegue l’intellligence britannica, sono ”combattenti volontari e uomini della Guardia nazionale”. E la loro presenza è ”una dimostrazione di come la Russia abbia problemi significativi di risorse in Ucraina”. Ma ha anche come effetto una ”disomogeneità del comando che continua a minare il buon esito delle operazioni russe”. (fonte Adnkronos)

guerra russia ucraina