Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Ardea, “Dichiarazioni calunniose” sui candidati Porcelli e Carosi, parte la querela: “Elezioni minate”

"L'unica vera notizia è che qualcuno ha interesse ad avvelenare questa campagna elettorale, e noi non glielo permetteremo".

Ardea – A poche ore dalla pubblicazione delle liste, sul profilo facebook di un noto personaggio della zona, sono state pubblicate frasi offensive e calunniose all’indirizzo dei candidati Mauro Porcelli (nella foto) e Raffaella Carosi. Allusioni a notizie riservate da archivi militari (cosi asserisce il personaggio, ex militare dell’Arma), fino a riferimenti gravissimi alla coalizione politica.

L’uomo si spinge oltre; alla domanda se parlasse per pregiudizio, visto che per anni ha svolto attività politica in aree di destra con risultati deludenti, rincalza affermando pubblicamente ”io non ho pregiudizio, io ho le prove, proprio perché trattavo ogni tipo di pratica, da quelle ordinarie a quelle riservate”…

“Questi gravi fatti – affermano Mauro Porcelli e Raffaella Carosi in un comunicato -, ci riportano alla memoria di certi modus operandi (studiati da veri cultori dell’intelligence) utilizzati per colpire avversari politici di moda sin dagli anni 90′ a seguire, proprio il periodo in cui l’uomo aveva incarichi sul territorio.
.
Abbiamo immediatamente conferito incarico al legale, prof Antonello Madeo, di verificare la diffamatorietà dei post e procedere con querela presso le sedi competenti, nessuna esclusa.

Attendiamo l’intervento del Prefetto e di tutti gli organismi deputati a far si che vengano svolte indagini sulle gravi affermazioni che attingono, stando a quanto affermato tramite social e senza alcuna documentazione, da atti riservati in possesso dello stesso. Sarà cura del Prefetto – proseguono Mauro Porcelli e Raffaella Carosi – assicurare che si svolgano democraticamente i comizi elettorali, senza turbative da parte di persone che, utilizzando ruoli del passato, lascino permeare false notizie e falsi dossieraggi volti a denigrare oneste persone, in piena campagna elettorale.

Le gravi affermazioni dell’ex carabiniere, stanno arrecando un grave nocumento alla nostra immagine – spiegano – tanto che riceviamo decine di telefonate dalla Capitale; tutti fatti al vaglio del legale incaricato, oggetto di opportuna querela. Se davvero chi accusa è a conoscenza di fatti delittuosi, le sveli pubblicamente. Peraltro lascia perplessi, per non dire altro, il fatto che se mai fosse stato a conoscenza di reati, perché mai li avrebbe lasciati occultati in un cassetto senza immediatamente trasferirli alle forze investigative a tempo debito?

In un tempo di fake news, – conclude la nota – non sorprendono certi comportamenti da Prima Repubblica. Ma l’unica vera notizia è che qualcuno ha interesse ad avvelenare questa campagna elettorale, e noi non glielo permetteremo”.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Ardea
ilfaroonline.it è su GOOGLE NEWS. Per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie, clicca su questo link e seleziona la stellina in alto a destra per seguire la fonte.
ilfaroonline.it è anche su TELEGRAM. Per iscriverti al canale Telegram con solo le notizie di Ardea, clicca qui