Seguici su

Cerca nel sito

Canottaggio indoor, al C2 Open Championship è record italiano di Di Giovanni

Brillanti le performance di Leonardo Calabrese e degli atleti portatori di handicap

Più informazioni su

Roma – E’ stata una prima giornata della 20esima edizione dei C2 Open RowErg Championship di indoor rowing ricca di pathos e di emozioni, oltre che di gran di prestazioni di grandissimo rilievo  tecnico. Per tutti c’è stata la grandissima soddisfazione di tornare a disputare le gare dal vivo, dopo un anno di stop per la pandemia, in una location davvero straordinaria come lo Stadio dei Marmi di Roma, uno scenario unico e certamente insolito per i virtuosi del vogatore.

Atleti provenienti da ogni parte d’Italia e d’Europa hanno dato vita a gare tirate e combattute, mentre un pubblico di appassionati e di curiosi ha sostenuto le performance dei protagonisti.

Nella giornata si sono disputate le gare sui 2000 metri, a partire dalle categorie più giovani che hanno dimostrato la bontà del vivaio del nostro canottaggio.

In mattinata subito una prestazione da circoletto rosso, quella di Maria Rita Di Giovanni, atleta delle Fiamme Gialle, che ha stabilito il nuovo primato italiano della categoria 2010 fermando il tempo a 4:13.5. Fra le under la bontà della scuola Fiamme Gialle è confermata dai successi di Roberta Romani (cat.2008) e Vittoria Cestra (cat.2009) e della staffetta Under14.

Restando alle donne non ha fallito l’appuntamento con la vittoria la pluri campionessa Laura Ghioldi (Canottieri Roma) che con il tempo di 7:57.9 ha fatto sua la gara della categoria 30-39 PL. Altra prestazione da circoletto rosso quella di Monica Tonetti (CC3 Ponti) che vinto con in tempo di 8:03.5 la prova nella categoria 50-54 PL., precedendo l’ottima Raffaella Amicone (Crossfit Moss) che ha chiuso la prova in 8:32.3.

Molti dei più celebrati campioni dell’indoor rowing italiano e straniero hanno dato vita alle gare maschili. Fra le performance più rilevanti non poteva mancare quella del fuoriclasse azzurro Leonardo Calabrese (Canottieri Roma) che con il tempo di 6:03.9 ha fatto registrare il  miglior tempo di giornata. Protagonista anche Francesco Procaccianti (D.L.F.Chiusi), altro grande interprete della disciplina, che ha vinto nella categoria 40-48 PL. chiudendo in 6:59.2. Conferma anche per Massimo Galletti (Heven) dominatore nella categoria 60-64 con il tempo di 6:48.6. Due le vittorie straniere della giornata, quella del 14 inglese Jamie Rimmer, nella categoria 2008 che ha fermato il cronometro a 5:06.4, e quella dell’ungherese Zsolt Darvas nella categoria 50-54 PL. con il tempo di 6:44.1.

Ma a dimostrazione dell’integrazione e della grande capacità di coinvolgimento di tutti dell’indoor rowing ci sono state le gare riservate ai portatori di handicap che hanno fatto registrare, fra gli applausi scroscianti del pubblico presente, le vittorie fra le donne di Giulia La Neve (The Core Sabaudia) nella categoria PR3, della pluri primatista Marta Piccininno (Canottieri Irno) nella categoria PR3 II,  fra gli uomini di Carmelo Barcella (Rowing Team Catania) nella PR1, di Michele Di Dio (Rowing Team Catania) nella PR2, di Gabriele Di Dio (Rowing Team Catania) nella PR3, di Elio Piccininno (Canottieri Irno) nella PR3II.

Domani seconda e conclusiva giornata, dalle 9.00 alle 13.00, con le prove sulla distanza dei 500mt.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport

ilfaroonline.it è su GOOGLE NEWS. Per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie, clicca su questo link e seleziona la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Più informazioni su