Seguici su

Cerca nel sito

Tennis, Martina Trevisan vince Torneo di Rabat

Due a zero sull'avversaria americana la tennista azzurra che lunedì sarà numero 59 nella Wta

Più informazioni su

Il sorriso che illumina il volto di Martina Trevisan dopo aver trasformato il match point della finale è la foto più bella per siglare il torneo di Rabat 2022. La 28enne fiorentina corona una settimana da sogno vincendo il “Gran Prix Sar la Princesse Lalla Meryem”, torneo WTA 250 dotato di un montepremi di 251.750 dollari disputato sulla terra rossa di Rabat, in Marocco. Trevisan ha sconfitto la statunitense Claire Liu col punteggio di 6-2 6-1 in 1 ora e 32 minuti di gioco, con una prestazione notevole per qualità tecnica, intensità e grinta. Ha imposto il suo tennis vario e consistente, passando da difesa ad attacco e forzando la rivale a commettere troppi errori.

La partita

Liu inizia la partita al servizio, ma è Trevisan in risposta ad imporre la profondità dei suoi colpi. L’azzurra apre benissimo il campo col diritto incrociato per poi piazzare l’accelerazione in lungo linea, uno schema che le consente di strappare immediatamente il gioco di servizio alla rivale. Anche l’americana è molto aggressiva in risposta, trova un gran tempo sulla palla col rovescio e costringe l’italiana in difesa. Alla quinta chance, Liu ottiene il contro break, portandosi poi sul 2-1. Ogni gioco è una battaglia: è brava l’azzurra a salvarsi nel quarto game (cancella due palle break), trovando un parziale di sei punti di fila che le regala le chance per scappare di nuovo avanti. Liu sbaglia, 3-2 e servizio Trevisan. Martina annulla una palla del contro break e sul 4-2 spinge col diritto, molto carico di top spin, mandando in crisi la difesa dell’americana. La toscana strappa ancora il gioco di servizio a Liu e sul 5-2 serve per il primo set. Trevisan chiude 6-2 al quinto set point grazie a un errore di rovescio in risposta di Liu, in un gioco complicatissimo in cui ha annullato anche una delicata palla break.

Nel secondo set Trevisan allunga nel terzo game: vola 0-40 in risposta e ottiene il punto del break grazie ad uno smash tirato in corridoio da Liu. Forte del vantaggio, l’azzurra comanda lo scambio con un gran ritmo e mettendo in difficoltà la rivale col rovescio lungo linea, colpo salito moltissimo come rendimento nel corso del match e contro il quale Claire stenta a trovare una soluzione.

Sotto 6-2 3-1, l’americana affretta fin troppo i tempi di gioco, commettendo errori che mandano Trevisan a 15-40, con due palle per il doppio break di vantaggio. Il terzo rovescio sbagliato nel gioco condanna Liu al 4-1 Trevisan. È l’allungo decisivo, Martina impone i suoi colpi profondi nello scambio e chiude anche il secondo set per 6-1. Lacrime insieme a quel sorriso travolgente, la gioia immensa per un primo, meritatissimo, successo.

Le statistiche

Era la prima volta che Martina incrociava la 21enne californiana di Thousand Oaks (posizionata al n.92 del ranking WTA), anch’essa all’esordio all’atto conclusivo di un torneo del circuito maggiore. Trevisan si era guadagnata la finale a Rabat vincendo il derby azzurro contro Lucia Bronzetti in due set, mentre Liu aveva approfittato del forfait in semifinale dell’ungherese Anna Bondar (n.67 WTA) per un problema alla spalla destra.

Il titolo vinto a Rabat regala alla toscana anche un nuovo record personale nella classifica WTA: lunedì Martina sarà n.59, migliorando il proprio best ranking (n.66) ottenuto il 20 settembre 2021. Trevisan è la 26esima giocatrice italiana arrivata in finale sul tour maggiore, e riporta la bandiera tricolore nell’albo d’oro nel torneo marocchino dopo il successo di Francesca Schiavone targato 2013. È il 76esimo successo di una tennista italiana sul tour WTA.

Il cammino di Martina Trevisan al Torneo di Rabat

Il cammino di Trevisan a Rabat è iniziato con la vittoria contro la cinese Xiaodi Yu, n.295 WTA. Al secondo turno il capolavoro dell’azzurra, il successo su Garbine Muguruza (n.10 al mondo) in quella che è diventata la sua seconda vittoria contro una top10 in carriera (Bertens negli ottavi a Parigi 2020 la prima). Nei quarti Martina ha sconfitto l’olandese Arantxa Rus (n.75 WTA), sbarcando per la prima volta in semifinale in un torneo WTA, dove ha vinto contro Lucia Bronzetti in due set, approdando così in finale. (federtennis.it)(foto@fedetennis.it)

Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport

ilfaroonline.it è su GOOGLE NEWS. Per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie, clicca su questo link e seleziona la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

 

Più informazioni su