Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Roma, locale da incubo: cibo scaduto, non tracciato e nascosto tra le vernici. Attività sequestrata

In corso ulteriori accertamenti della Polizia, anche con il coinvolgimento del personale della ASL per i successivi provvedimenti del caso

Più informazioni su

Roma – A seguito di uno dei consueti controlli svolti dalla Polizia Locale per la tutela della salute dei consumatori e il rispetto alle regole in tema di sicurezza alimentare, le pattuglie del XV Gruppo Cassia hanno posto sotto sequestro un esercizio, in zona Cassia, a causa delle gravi carenze igienico sanitarie riscontrate durante le verifiche in atto nel territorio del XV Municipio.

All’interno gli agenti hanno trovato cibi in cattivo stato di conservazione, in alcuni casi anche scaduti, nonché prodotti privi dell’indicazione su provenienza e tracciabilità e piani cottura sporchi, su cui sono stati trovati alimenti, posizionati in modo promiscuo insieme ad alcuni attrezzi e materiali edili tra cui vernici e solventi. Le pessime condizioni rilevate hanno reso necessario il sequestro immediato dell’intera struttura, al fine di salvaguardare la salute degli avventori.

Ulteriori accertamenti sono tuttora in corso, anche con coinvolgimento del personale della ASL per i successivi provvedimenti del caso.

Per dovere di cronaca, e a tutela di chi è indagato, ricordiamo che un’accusa non equivale a una condanna, che le prove si formano in Tribunale e che l’ordinamento giudiziario italiano prevede comunque tre gradi di giudizio.

ilfaroonline.it è su GOOGLE NEWS. Per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie, clicca su questo link e seleziona la stellina in alto a destra per seguire la fonte.
ilfaroonline.it è anche su TELEGRAM. Per iscriverti al canale Telegram con le notizie dall’Italia e dal mondo, clicca su questo link.

Più informazioni su