Seguici su

Cerca nel sito

Ardea verso il voto, Mauro Porcelli: “Impianti fotovoltaici su terreni comunali per abbattere il costo delle bollette alle famiglie”

Il candidato della Lista Azzurri: "Il progetto Comunità Energetiche favorirebbe anche il controllo del territorio grazie a nuove telecamere"

Ardea – “Manca poco ormai al voto per le elezioni amministrative. C’è chi si concentra sulle polemiche, spesso veicolate tramite social, e chi punta su concetti chiari che riguardano lo sviluppo del territorio e, cosa forse più importante, come incidere sull’economia delle singole famiglie”. Mauro Porcelli, di Lista Azzurri, per Zito sindaco, ha le idee chiare su questo…

“Il mio progetto per la città – premette Porcelli – mette al centro il problema sociale. E mi piacerebbe confrontarmi su tematiche fatte di progetti concreti, chiari, sostenibili. Purtroppo, invece, sento solo parlare di striscioni, volantini, vedo presentare porti che nessuno autorizzerà mai. Di più: sento parlare di rilancio, ad esempio, del settore turistico, senza però alcun accenno a un progetto specifico e su come, nel caso, finanziarlo.

Forse non è ancora chiaro, a qualcuno, che l‘ormai famoso Pnrr, il Piano nazionale di ripresa e resilienza, è uno strumento utile a patto di avere le competenze per maneggiarlo, non per i professori del n’do cojo cojo che pensano all’Europa come un bancomat che sputa soldi di continuo. Per prenderli è necessario… conoscere il pin, che tradotto vuol dire progetti seri, concreti e finanziabili”.

Ci parli allora dei suoi progetti. Come pensa di poter essere utile ad Ardea?

“Il primo progetto che più mi sta a cuore, oltre a garantire i servizi ai cittadini dopo anni di sacrifici figli di cattive gestioni, è dare soluzioni immediate per le tasche dei cittadini. Il progetto è già pronto ad essere cantierato, si chiama ‘Comunità Energetiche’”.

In cosa consiste?

“Tutti conosciamo il dramma prodotto dall’incontrollato aumento di costi delle fonti energetiche, rispetto alle quali il Governo sta pensando di intervenire in qualche maniera; la soluzione è immediatamente sostenibile, attraverso un progetto che si articola su quattro punti distribuiti sul territorio.

Una comunità energetica è un’associazione composta da enti  pubblici locali, aziende, attività commerciali o cittadini privati, i quali scelgono di dotarsi di infrastrutture per la produzione di energia  da fonti rinnovabili e l’autoconsumo, attraverso un modello basato sulla condivisione.

Mauro Porcelli

Mauro Porcelli

Si tratta dunque di una forma energetica collaborativa, incentrata su un sistema di scambio locale per favorire la gestione congiunta, lo sviluppo sostenibile e ridurre la dipendenza energetica dal sistema elettrico nazionale. In parole povere, si può produrre energia in loco da fonti rinnovabili (sole, vento…) e scambiarla tra i diversi attori che hanno investito, contribuendo al fabbisogno locale ma abbattendo il costo delle bollette alle famiglie. Posso anticipare senza pericolo di essere smentito, che il costo sarebbe di molto inferiore all’attuale costo in bolletta .

Le comunità energetiche vanno oltre la soddisfazione del fabbisogno energetico, infatti incentivano la nascita di nuovi modelli socioeconomici caratterizzati dalla circolarità. In una comunità energetica i soggetti sono impegnati nelle diverse fasi di produzione, consumo e scambio dell’energia, secondo i principi di responsabilità ambientale, sociale ed economica e partecipazione attiva in tutti i processi energetici. Questa tematica, posso anticipare, viene supportata a pieno dai programmi della regione Lazio.

Come saranno finanziate le Comunità energetiche?

Ci sono aree comprese nel patrimonio comunale e demaniali, abbandonate o utilizzate impropriamente, che possono ospitare campi fotovoltaici. Principali player del settore, già contattati, sono pronti ad investire sugli impianti, attraverso un contratto di fornitura a un prezzo calmierato. Per essere precisi, sarebbe un prezzo per i cittadini inferiore al 30% di quello attualmente praticato in bolletta. Un prezzo che manterrebbe una costante negli anni, posto che l’impianto ha una vita di almeno 30 anni. Nessun costo per i cittadini, nessun costo per il Comune. Una risposta immediata per le tasche dei cittadini.

Può ripeterlo in parole più semplici?

Su terreni comunali, gestori privati installano impianti fotovoltaici che producono energia. Il Comune si obbliga con il gestore a fornire prioritariamente la città, definendo un costo calmierato per tutelare le famiglie locali. Si riqualificano zone altamente degradate e abbandonate, si produce energia pulita, si diminuisce il costo per le bollette delle famiglie.

Tempi di attuazione?

E’ un progetto basato su fatti concreti e tempi ben precisi. Entro 8/12 mesi le autorizzazioni ed i contratti che gestirebbe direttamente il Comune. Questo progetto costituirà la posa della prima pietra “concreta” per la città.

I nuovi impianti, oltre alle risposte certe per le tasche dei cittadini, saranno utili anche al controllo della sicurezza sul territorio, giacché è prevista anche l’installazione di telecamere sull’intera area interessata. Si pensi all’uso civico, piuttosto che l’area delle grandi lottizzazioni.

Ardea diverrà una delle prime città green, in linea con le recentissime normative europee, e finalmente inizierà una nuova immagine di un territorio devastato dagli scandali frutto di una mala gestione evidente”.

Come mai questo impegno in politica?

“Conosco la macchina amministrativa, pur non avendo mai ricoperto incarichi politici e vorrei dare al mio paese la possibilità di cogliere le opportunità che fanno parte del mio lavoro. La politica alla ‘Cetto Laqualunque’ ha reso la gente ‘diffidente’, e a ragione. Io parlo poco e vado sul concreto. Questa è la mia proposta. Ben venga qualsiasi confronto, purché senza sterili polemiche. Vista la politica del passato, vorrei che la mia città potesse finalmente respirare un’aria diversa, sia in senso lato che in senso stretto ambientale”.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Ardea
ilfaroonline.it è su GOOGLE NEWS. Per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie, clicca su questo link e seleziona la stellina in alto a destra per seguire la fonte.
ilfaroonline.it è anche su TELEGRAM. Per iscriverti al canale Telegram con solo le notizie di Ardea, clicca qui