Seguici su

Cerca nel sito

Ostia, in una scuola dell’Idroscalo nasce la Palestra dell’Innovazione fotogallery

Ad inaugurarla, la presentazione di un tour virtuale degli scavi di Ostia Antica realizzato dagli studenti

Ostia – E’ stata inaugurata oggi, martedì 7 giugno, nell’istituto di istruzione superiore “Carlo Urbani” di Ostia la terza Palestra dell’Innovazione della Capitale.

Allestita con spazi laboratoriali attrezzati, la Palestra dell’Innovazione è dedicata non solo alle professioni del futuro e all’innovazione nella didattica, ma anche ad attività di alfabetizzazione digitale per il territorio.

Le porte della scuola si apriranno, dunque, anche ai cittadini, con incontri di avvicinamento all’uso dei servizi di e-government e appuntamenti formativi finalizzati ad aiutare gli adulti a vivere il web e la tecnologia responsabilmente.

Dopo l’esperienza di Tor Bella Monaca e Casal Monastero, quella di Ostia è dunque la terza palestra sviluppata nell’ambito del programma triennale “Smart & Heart Rome”, promosso dalla Fondazione Mondo Digitale e finanziato dal Dipartimento Trasformazione Digitale di Roma Capitale.

L’obiettivo del progetto è ridurre le diseguaglianze nelle periferie più complesse della città e promuovere processi di innovazione sociale inclusivi attraverso lo sviluppo tecnologico dei territori e investimenti sul capitale umano. “Smart & Heart Rome – ha spiegato Giovanni Zannola, consigliere capitolino – ci aiuta a trasformare la scuola in un hub per la comunità educante del territorio. Con la Palestra dell’innovazione possiamo sfruttare lo sviluppo tecnologico come motore per uno sviluppo giusto ed equo”.

“Il programma – ha aggiunto Alfonso Molina, direttore scientifico di Fondazione Mondo Digitale – ha l’obiettivo di accompagnare giovani e cittadini del territorio allo sviluppo di competenze digitali, trasversali e auto-imprenditoriali. Per affrontare le sfide del territorio di Ostia, dobbiamo saper essere protagonisti del cambiamento. Abbiamo bisogno che i cittadini abbiamo gli strumenti giusti per affrontare la transizione digitale e ‘verde’. Lo sviluppo sostenibile, nella sua dimensione ‘olistica’, non è un sogno di periferia: è un sogno per tutta Roma“.

Per l’occasione, gli studenti e le studentesse dell’istituto hanno presentato al pubblico un tour virtuale “gamificato” del Parco archeologico di Ostia Antica, fruibile con app e cardboard su smartphone. Il tour, realizzato grazie alla collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria di Roma Tre e il Parco archeologico di Ostia Antica, è un vero e proprio “progetto di recupero, valorizzazione e fruizione sostenibile, oltre il tempo e lo spazio, del patrimonio artistico e culturale del territorio”, spiegano dalla Fondazione Mondo Digitale.

“Siamo contenti di poter collaborare con tutti gli enti del territorio – ha detto Dario Daffara, archeologo degli scavi ostiensi -. Siamo soprattutto contenti di vedere finalmente i ragazzi nell’area archeologica: l’innovazione digitale, l’uso della tecnologia applicata alla valorizzazione del nostro patrimonio artistico ci aiuta a raggiungere più facilmente il territorio. Questo è un fattore molto importante, perché il parco archeologico ha bisogno di persone, di visitatori, per poter tramandare valori e raccontare di storia e cultura. Oltre ad essere una risorsa dal punto di vista sociale e economico, il parco – ha sottolineato Daffara – può essere anche una opportunità: le professioni legate ai beni culturali sono moltissime”.

Il Faro online –Clicca qui per leggere tutte le notizie di Ostia X Municipio
ilfaroonline.it è su GOOGLE NEWS. Per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie, clicca su questo link e seleziona la stellina in alto a destra per seguire la fonte.
ilfaroonline.it è anche su TELEGRAM. Per iscriverti al canale Telegram con solo le notizie di Ostia e del X Municipio, clicca su questo link