Seguici su

Cerca nel sito

Collegamento diretto tra sordi e Polizia Locale: una nuova App in arrivo nel X Municipio

L'obiettivo è mettere in contatto le persone sorde con la Polizia Locale per emergenze stradali e di viabilità. Con un semplice clic si potrà contattare la sala operativa e segnalare la propria posizione

Ostia – “Oggi in consiglio municipale abbiamo approvato un atto molto importante a favore dei diritti delle persone sorde e ipoacusiche”. A parlare sono la Presidente della Commissione Pari Opportunità, Silvia Fiorucci, e Leonardo Di Matteo, Presidente della Commissione LL.PP. e Mobilità. Entrambi sono infatti promotori di una iniziativa volta a rendere il Municipio X capofila di un progetto pilota, presentato il 10 maggio, in seduta congiunta dalle commissioni municipali. L’obiettivo è quello di emulare comuni virtuosi quali Pomezia, Monte Compatri, Aprilia e Ladispoli che già stanno sperimentando con successo il progetto come spiega Fiorucci:

“Si tratta di un servizio erogato attraverso una App di pronto intervento denominata MUNICIPIUM; totalmente gratuito grazie al protocollo d’Intesa con l’Associazione Emergenza Sordi APS e con il quale si mettono in contatto le persone sorde con la Polizia Locale per emergenze stradali e di viabilità. Con un semplice clic – prosegue Fiorucci – si potrà contattare la sala operativa e segnalare la propria posizione”.

Il progetto, però, si presenta più articolato perché mira anche alla “implementazione di corsi gratuiti di sensibilizzazione per il personale della Polizia Locale (anche grazie al contributo di volontari) e alla produzione e distribuzione gratuita di un semplice vademecum cartaceo” .

Viene sottolineata altresì l’importanza di “un sistema di scambio di informazioni più efficace tra agente di polizia locale e persona sorda, attraverso un linguaggio visivo grazie al pittogrammi/simboli di immediata comprensione” conclude Fiorucci.

Le amministrazioni pubbliche sono storicamente deficitarie in termini di strumentazione tecnologica e apparati di comunicazione accessibili e inclusivi; lo stesso Municipio X, evidenzia Di Matteo, “è attualmente sprovvisto figure specializzate in grado di parlare la Lingua dei Segni Italiana (LIS). La speranza è che azioni del genere incentivino tutte le componenti a garantire alle persone sorde e ipoacusiche a rimuovere tutti gli ostacoli che limitano la libertà e l’uguaglianza dei cittadini, garantendo il diritto delle persone con disabilità alla piena accessibilità alla vita sociale”.

Il Faro online –Clicca qui per leggere tutte le notizie di Ostia X Municipio
ilfaroonline.it è su GOOGLE NEWS. Per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie, clicca su questo link e seleziona la stellina in alto a destra per seguire la fonte.
ilfaroonline.it è anche su TELEGRAM. Per iscriverti al canale Telegram con solo le notizie di Ostia e del X Municipio, clicca su questo link