Seguici su

Cerca nel sito

Videosorveglianza illegale e lavoratori in nero: multe e denunce ai gestori dei lidi di Fiumicino e Fregene foto

Sotto la lente dei Carabinieri della Compagnia di Ostia, Nucleo Ispettorato del Lavoro e Nas, sono finiti anche gli stabilimenti balneari

Fiumicino – I Carabinieri della Compagnia di Ostia, coadiuvati dai militari specializzati del Nucleo Ispettorato del Lavoro e del Nucleo Antisofisticazione e Sanità di Roma, hanno fatto scattare una serie di controlli capillari nei territori di Fiumicino, Fregene e Ponte Galeria.

L’attività, che proseguirà anche nei prossimi giorni, è finalizzata alla prevenzione di eventuali fenomeni di illegalità diffusa e degrado, ma anche alla verifica della normativa su lavoro e sulla salubrità degli alimenti, nonché sul rispetto della vigente normativa sugli apparecchi di intrattenimento e svago con vincita in denaro.

Sotto la lente dei militari sono finiti anche gli stabilimenti balneari: in 3 strutture di Fregene, sono state evidenziate criticità e irregolarità in merito alle condizioni igienico sanitarie, carenze strutturali e irregolarità sull’impiego di lavoratori. I Carabinieri hanno emesso sanzioni amministrative per complessivi 8.200 euro.

Il gestore di uno degli stabilimenti sanzionati e il proprietario di un ristorante sono stati denunciati a piede libero poiché avevano installato impianti di videosorveglianza nelle rispettive attività senza aver ottenuto la prevista autorizzazione.

Sul fronte del rispetto della normativa che disciplina gli apparecchi di intrattenimento con vincita in denaro, in 4 esercizi commerciali sono state comminate sanzioni per un totale di 300 euro per violazioni, riscontrate dai Carabinieri, relative agli orari previsti per l’utilizzo delle “macchinette”.

Un romano di 37 anni, con precedenti, è stato denunciato a piede libero per ricettazione dopo essere stato sorpreso in possesso di una bicicletta rubata, che è stata restituita al legittimo proprietario.

Un 21enne originario della provincia di Cosenza è stato denunciato con l’accusa di furto con destrezza: il giovane è stato sorpreso in possesso di portafogli appena trafugati dalle borse lasciate sotto gli ombrelloni di alcuni ignari bagnanti.

Un altro deferimento ha colpito un romano di 39 anni, con precedenti: i Carabinieri lo hanno controllato mentre si trovava alla guida della propria autovettura, già sottoposta a fermo amministrativo, senza patente e senza la copertura assicurativa obbligatoria.

Nell’ambito degli stessi controlli, 5 persone, sorprese in possesso di modiche quantità di hashish e anfetamina, sono state segnalate alla Prefettura in qualità di assuntori di droghe.

Per dovere di cronaca, e a tutela di chi è indagato, ricordiamo che un’accusa non equivale a una condanna, che le prove si formano in Tribunale e che l’ordinamento giudiziario italiano prevede comunque tre gradi di giudizio.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Fiumicino
ilfaroonline.it è su GOOGLE NEWS. Per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie, clicca su questo link e seleziona la stellina in alto a destra per seguire la fonte.
ilfaroonline.it è anche su TELEGRAM. Per iscriverti al canale Telegram con solo le notizie di Fiumicino, clicca su questo link