Seguici su

Cerca nel sito

Steelman h24 race Golfo Edition, una competizione tra mare e terra “lunga” 24 ore

Da domani 17 al 19 giugno arriverà per la prima volta in assoluto nel Golfo di Gaeta

Formia – Steelman h24 race – Golfo Edition, una gara di 24 ore tra terra e mare mai realizzata prima, che mette alla prova tutte le capacità di un atleta: resistenza, forza massima e capacità psicologica.

Dal 17 al 19 giugno arriverà per la prima volta in assoluto nel Golfo di Gaeta con la partecipazione di 20 coppie (40 atleti in totale) e rappresentanze anche dalla Francia. La manifestazione patrocinata dai Comuni di Formia e Gaeta, dal Parco Naturale dei Monti Aurunci e dal Parco Regionale Riviera di Ulisse, si svilupperà dalle 6 del mattino alle 6 del giorno successivo. Ogni evento sarà seguito da una pausa in cui gli atleti possono riposare, integrarsi e prepararsi psicologicamente per quello successivo.

Una competizione sportiva unica nel suo genere che porterà al limite massimo il corpo e la mente di chi ne prenderà parte. Nata per gioco dai due ideatori, Michele Cappa e Christian Laccetta, la ‘’Le Mans dello Sport’’, così com’è stata ribattezzata, è divisa in 7 discipline: corsa, nuoto, kayak biposto (a coppie), pesistica olimpica, Mountain Bike (sulla distanza di 17 km, con partenza dal molo “Vespucci” e arrivo sulla cupola del Monte Redentore), un evento a sorpresa, poi indoor rowing (42.195 km) e infine il cross training, tutto da completare in team di due persone per squadra. Venerdì 17 giugno, dalle 15.00 alle 18.30, si terrà il check-in degli iscritti e da sabato 18 verrà dato il via alle gare che si snoderanno tra il piazzale del porto “Amerigo Vespucci” di Formia (sede principale) e i Lidi “Aurora” a Serapo e “Bandiera” sul litorale di Vindicio. Domenica 19 alle 11.00 è prevista la cerimonia di premiazione.

“L’Amministrazione comunale di Formia punta forte sul binomio sport-turismo, settori in grado di coinvolgere e attirare l’attenzione non soltanto in Italia ma anche all’estero – spiegano il sindaco Gianluca Taddeo e l’Assessore allo sport Eleonora Zangrillo – Si tratta di un progetto innovativo e unico che non si è mai verificato nel nostro territorio e che sicuramente fungerà da volano per attrarre un gran numero di pubblico e per valorizzare la pratica sportiva”.

“Abbiamo deciso di creare 24 ore di sport tra gli scenari suggestivi del Golfo di Gaeta – spiegano gli organizzatori Michele Cappa e Christian Laccetta – L’atleta non dovrà soltanto prepararsi fisiologicamente ma anche psicologicamente all’interno di un format di gara che si svolgerà tra terra e mare. Sarà una gara a squadre in Team di due persone, quindi sarà importante gestire non solo l’aspetto fisico, ma anche la condizione mentale con lo spirito di squadra che diventa imprescindibile. Ogni concorrente dovrà gestire i punti di forza e i punti deboli creando un bilanciamento fisico tra sé e il suo compagno, senza trascurare l’aspetto metabolico. La nostra idea è – concludono – di mantenere, nei prossimi anni, una tappa fissa nelle due città e con il tempo di aggiungere una prova annuale anche all’estero”.

ilfaroonline.it è su GOOGLE NEWS. Per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie, clicca su questo link e seleziona la stellina in alto a destra per seguire la fonte.