Seguici su

Cerca nel sito

Le Salzare, Zito: “Il caos cominciò con la Giunta Amici, noi faremo sorgere un palazzetto dello sport”

Il candidato: "Sarà un'opera che oltre ad attivare un intero settore economico, indotto compreso, avrà positive ripercussioni anche e soprattutto sul fragile tessuto sociale”

Ardea – Il candidato del M5S Lucio Zito ha risposto duramente all’unione di Amici per l’Italia e FdI, sostenendo che l’ex sindaco Mariano Amici sia una personalità vicina all’ideale politico che il 5 Stelle contrasta.

“A seguito del comunicato ricevuto a mezzo stampa, da parte del comitato afferente all’ex sindaco Mariano Amici, sono necessarie alcune precisazioni. La prima – afferma Zito – riguarda l’asprezza dei toni ricevuti, che non accompagnano né hanno mai accompagnato la nostra riflessione politica” .

“La seconda riflessione invece – prosegue – inquadra nel dettaglio la delicata questione delle Salzare, decisamente distante dalla narrazione spesa dal comitato di riferimento. Il terreno dove la giunta Amici autorizzò la concessione edilizia, il “Serpentone”, si estendeva lungo tutta l’area dei magazzini dell’antico porto rutulo. I dettagli dello scempio compiuto sui reperti del VII secolo A.C. sono ben presenti al Soprintendente Prof. Di Mario, che, a conoscenza dell’accaduto, potrebbe ben spiegare gli accadimenti.

La Regione, di fatto, non avallò mai quell’insediamento urbano, tanto che la Procura di Roma vi aprì un procedimento giudiziario ed in molti furono indagati. La concessione fu in seguito dichiarata nulla, per effetto di carenza documentale (in riferimento al vincolo archeologico e al parere regionale): in Comune infatti arrivò un telegramma artefatto, mai prodotto dalla Regione.

Le carte del processo, come tutti gli atti giudiziari, sono per trasparenza a disposizione dei cittadini e delle loro opportune verifiche.

Per quanto concerne il costruendo Palazzetto dello Sport, è bene precisare che si tratta di un’opera regolarmente autorizzata e di esclusivo interesse sociale. Non è prevista partecipazione di società private come accadde all’epoca della concessione delle Salzare.

I cittadini devono essere messi a conoscenza circa l’origine delle licenze edilizie, poi dichiarate nulle, con l’effetto di veder decretato un danno enorme per centinaia di ignari acquirenti di immobili privi di titolo legittimo. La triste storia che Mariano Amici vorrebbe riscrivere è agli atti e impressa nella memoria di Ardea da molto tempo.

“Gli anni della consiliatura guidata da Amici hanno visto la nascita della controversa concessione edilizia su area archeologica alle Salzare, una annosa questione che ha innescato una vera e propria bomba sociale nella comunità ardeatina. La sua storia politica e le scelte più recenti lo rendono con evidenza una personalità vicina all’ideale politico che noi contrastiamo”, afferma Zito.

“Dal canto nostro, proseguiamo nel nostro intento di differenziarci dalla politica del passato e siamo alacremente al lavoro proprio sulla zona delle Salzare, su cui presto sorgerà un palazzetto dello sport grazie al nostro ininterrotto lavoro di reperimento fondi presso le istituzioni nazionali e sovranazionali, opera che oltre ad attivare un intero settore economico, indotto compreso, avrà positive ripercussioni anche e soprattutto sul fragile tessuto sociale” conclude Zito.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Ardea
ilfaroonline.it è su GOOGLE NEWS. Per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie, clicca su questo link e seleziona la stellina in alto a destra per seguire la fonte.
ilfaroonline.it è anche su TELEGRAM. Per iscriverti al canale Telegram con solo le notizie di Ardea, clicca qui