Seguici su

Cerca nel sito

Sul pontino, Reddito di cittadinanza a 4 condannati: dovranno restituire 27mila euro

L'accertamento da parte dei Carabinieri del nucleo operativo e radiomobile ha portato a 4 denunce

Formia – Proseguono i servizi di controllo del territorio da parte dei Carabinieri della Compagnia di Formia finalizzati alla prevenzione di reati di genere, con particolare riferimento a quelli contro il patrimonio.

A conclusione di una mirata attività investigativa sono stati raccolti e sottoposti al vaglio dell’Autorità giudiziaria di Cassino, una serie di elementi a carico di alcuni soggetti ritenuti autori di recenti reati contro il patrimonio.

Nello specifico gli uomini del Nucleo Operativo e radiomobile hanno denunciato 4 persone del sud pontino.

Un 64enne, un 58enne, un 29enne e un 44ebbe sono stati iscritti nel registro degli indagati perché, al fine di ottenere il beneficio del Reddito di Cittadinanza, hanno omesso di comunicare all’Inps informazioni inerenti lo stato detentivo proprio o dei familiari conviventi, percependo indebitamente denaro dal 2020 per un importo complessivo di circa 27mila euro.

Per dovere di cronaca, e a tutela di chi è indagato, ricordiamo che un’accusa non equivale a una condanna, che le prove si formano in Tribunale e che l’ordinamento giudiziario italiano prevede comunque tre gradi di giudizio.

ilfaroonline.it è su GOOGLE NEWS. Per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie, clicca su questo link e seleziona la stellina in alto a destra per seguire la fonte.
ilfaroonline.it è anche su TELEGRAM. Per iscriverti al canale Telegram con le notizie dall’Italia e dal mondo, clicca su questo link.