Seguici su

Cerca nel sito

Mondiali di tuffi, Marsaglia-Tocci sono sesti nel sincro 3 metri

Gara di altissimo livello degli azzurri. Migliorano di undici posizioni rispetto al 2019

Budapest – Bravi e coraggiosi, ad un passo dall’eccellenza, Lorenzo Marsaglia e Giovanni Tocci sesti nella finale dal sincro 3 metri, che apre il programma pomeridiano della prima giornata dei Mondiali di Budapest, in svolgimento alla Duna Arena.

La coppia azzurra conduce una gara di altissimo livello e si mantiene al quarto posto fino al bellissimo quadruplo salto mortale e mezzo avanti raggruppato (72.96), ma poi vede svanire all’ultimo tuffo i sogni di podio con il triplo salto mortale e mezzo avanti raggruppato (60.18), per un errore di Marsaglia in entrata e chiude con 372.33 punti. L’oro va ai funambolici cinesi Yuan Cao e Zongyuan Wang, quest’ultimo campione olimpico in carica ma in coppia con Xie Siyi, con 459.18 punti, che precedono i britannici Anthony Harding e Jack Laugher (451.71) e i tedeschi Lars Rudiger e Timo Barthel, che ha preso il posto della leggenda teutonica Patrick Hausding, di bronzo con 406.44. Davanti agli alfieri italiani anche gli svizzeri Guillaume Dutoit e Jonathan Suckow quarti con 376.05 e i giovani francesi Jules Bouyer e Alexis Jandrad, da tenere d’occhio in vista degli Europei di Roma e ovviamente delle Olimpiadi di Parigi 2024, quinti con 375.54.

Gli azzurri, sesti anche alle Olimpiadi di Tokyo, migliorano di undici posizioni il piazzamento di Gwangju quando furono diciassettesimi nelle eliminatorie. Un importante passo in avanti e una conferma nel gota dei tuffi che porta anche la firma, e non potrebbe essere altrimenti, del direttore tecnico Oscar Bertone che ha deciso durante la riunione tecnica, tenutasi alla vigilia dei Mondiali, di inserire in finale nella routine il quadruplo salto mortale e mezzo avanti raggruppato (3.8 di coefficiente), a posto del doppio salto mortale e mezzo ritornato carpiato (3.0) portato nei preliminari.

“Ci abbiamo provato e forse alla fine abbiamo accusato un filo di tensione – spiega Giovanni Tocci, tesserato per Esercito, bronzo europeo dal metro a Budapest 2021 e preparato dal direttore tecnico Oscar Bertone e da Lyubov Barsukova – E’ stata una gara molto buona da parte nostra: confermiamo il piazzamento delle Olimpiadi e miglioriamo notevolmente quello di Gwangju e ciò ci deve far ben sperare, soprattutto in vista degli Europei di Roma. E’ difficile gareggiare in un campionato del mondo, senza aver avuto la possibilità di disputare gare di livello internazionale perché non si hanno i riferimenti con gli avversari”. Fiducioso anche Marsaglia: “Ho commesso un errore nell’ultima routine – sottolinea l’allievo di Benedetta Molaioli, tesserato per Marina Militare e CC Aniene – Peccato perché un po’ ci speravamo. I cinesi e gli inglesi erano inavvicinabili, obiettivamente, ma sono convinto che non siamo così inferiori ai tedeschi. Proveremo a scavlcarli a Roma”. (federnuoto.it)

Foto di Andrea Staccioli/DBM

Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport

ilfaroonline.it è su GOOGLE NEWS. Per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie, clicca su questo link e seleziona la stellina in alto a destra per seguire la fonte.