Seguici su

Cerca nel sito

Roma, ancora slot machine accese fuori orario: scatta la multa

Non è stata la prima volta che è stata riscontrata la violazione nella sala slot

Più informazioni su

Roma – Sabato scorso nella zona di Casilino, gli agenti della Polizia di Stato del VI Distretto, hanno effettuato uno specifico controllo del territorio a tutela della sicurezza sulle grandi infrastrutture di trasporto del collegamento urbano, nonché di verifica dell’osservanza della vigente normativa di contrasto all’emergenza epidemiologica da Covid-19, in particolare presso la fermata metro C “Grotte Celoni”.

Sul posto, sono state identificate 57 persone di cui 43 stranieri.

14 persone sono state accompagnate negli uffici di polizia per l’identificazione, 3 di queste straniere. Per una di queste, cittadino senegalese, sarà vagliata la posizione sul territorio nazionale mentre per la seconda, un cittadino albanese, destinataria di provvedimento di espulsione, sarà denunciata all’Autorità Giudiziaria, in violazione al Testo Unico sull’Immigrazione. Durante alcuni posti di controllo sono state identificate 18 persone.

In Via Giovanni Scozza invece a Tor Bella Monaca, durante attività di Polizia Giudiziaria, è stato arrestato un italiano con precedenti di polizia, poiché colto in flagranza di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. Recuperate 19 dosi di cocaina e 9 dosi di hashish per un totale di 18 grammi.

Per quanto riguarda invece l’attività amministrativa, gli agenti hanno sottoposto a verifiche 4 esercizi commerciali. In particolare presso un esercizio di vicinato di via della Riserva Nuova, è stata contestata al titolare la sanzione amministrativa pari a 1.000 euro per la violazione del vigente Regolamento C.E. relativo alle scarse condizioni igienico-sanitarie riscontrate evidenziate dalla presenza di incrostazioni e sporcizia sedimentata sul pavimento e sui battiscopa. Inoltre l’impianto di videosorveglianza, costituito da 3 telecamere, un monitor ed un sistema di archiviazione dedicato, era stato installato senza le previste autorizzazioni. Tale inosservanza sarà segnalata al Nucleo della Guardia di Finanza.

Nella sala slot e punto vendita ricariche presso il centro commerciale “Roma Est” di via Collatina, è stata riscontrata invece l’accensione degli apparecchi di gioco con vincita in denaro durante l’orario di sospensione del funzionamento in violazione dell’Ordinanza Sindacale. Poiché tale violazione era stata già riscontrata in una precedente ispezione, in aggiunta alla sanzione amministrativa di natura pecuniaria pari a 150 euro contestata al titolare, seguirà comunicazione alla Polizia Amministrativa della locale Questura per i provvedimenti di specifica competenza.

Per dovere di cronaca, e a tutela di chi è indagato, ricordiamo che un’accusa non equivale a una condanna, che le prove si formano in Tribunale e che l’ordinamento giudiziario italiano prevede comunque tre gradi di giudizio.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Roma Città Metropolitana
ilfaroonline.it è su GOOGLE NEWS. Per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie, clicca su questo link e seleziona la stellina in alto a destra per seguire la fonte.
ilfaroonline.it è anche su TELEGRAM. Per iscriverti al canale Telegram con le notizie dall’Italia e dal mondo, clicca su questo link

Più informazioni su