Seguici su

Cerca nel sito

Stefano Calandra: “Ennesima tragedia in spiaggia, Passoscuro paga l’assenza di presidi sanitari d’urgenza”

"Una parziale soluzione potrebbe essere quella di avere delle moto d'acqua mediche pronte ad intervenire in questo tratto di costa",

Fiumicino – “Oggi piangiamo ancora una vittima in spiaggia: è intollerabile. Un uomo si è sentito male nel primo pomeriggio, ma i soccorsi non hanno potuto fare più di tanto (leggi qui). Seppur  intervenuti con grande professionalità, partono da troppo lontano e spesso si trovano davanti al fatto compiuto. Sarebbe servita un’ambulanza e un posto di primo soccorso abilitato ad intervenire, ma Passoscuro non ha nulla”. A parlare è Stefano Calandra, vicecommissario della Lega a Fiumicino.

Stefano Calandra

Stefano Calandra

“E’ inaccettabile questo abbandono. E pensare che 30 anni fa a Passoscuro avevamo un presidio, in via Torralba. Siamo andati indietro invece che in avanti. Passoscuro non merita questo trattamento, e andare al mare deve essere un momento di gioia e rilassamento, non una scommessa con la morte.

Una parziale soluzione – prosegue Calandra – potrebbe essere quella di avere delle moto d’acqua mediche pronte ad intervenire in questo tratto di costa, così come accade nella riviera romagnola. Non basta usare i pattìni degli operatori di salvataggio, servono mezzi più efficaci e personale medico. Gli stabilimenti sono pronti a mettere in campo una piccola rimessa in acqua, con le boe a corridoio, per permettere il passaggio di questo tipo di mezzi di soccorso”.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Fiumicino
ilfaroonline.it è su GOOGLE NEWS. Per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie, clicca su questo link e seleziona la stellina in alto a destra per seguire la fonte.
ilfaroonline.it è anche su TELEGRAM. Per iscriverti al canale Telegram con solo le notizie di Fiumicino, clicca su questo link

Tragedia a Passoscuro: salva il figlio che stava annegando e muore