Seguici su

Cerca nel sito

Nuoto pinnato, al Sis Fiumicino oro e bronzo nelle finali nazionali Asi foto

Il direttore tecnico Stefano Manzi: “Raggiunti i massimi livelli”

Più informazioni su

Fiumicino – Fiumicino è la città “regina” del nuoto pinnato. Il gruppo SIS di nuoto pinnato ha iniziato l’attività nel 2002, dando vita ad un team che oggi nel Lazio ed in Italia è un punto di riferimento per tutti gli atleti. Ultimo appuntamento agonistico nel fine settimana ad Avezzano, con i ragazzi di Stefano Manzi, direttore del settore NP che hanno partecipato alla fase nazionale del circuito nuoto dell’ASI, con oltre 400 atleti in gara, in rappresentanza di società provenienti da quattro diverse regioni d’Italia. I risultati per il team non sono mancati, con Matteo Onori, bronzo 50 dorso e 100 stile libero es. A1 e Christian Caroccia, oro 50 rana es. A2.

Importante segnalare che nel prossimo fine settimana ben sette atleti del team targato Sistemi integrati per lo Sport scenderanno in vasca a Napoli nella piscina Scandone per i Campionati Italiani Estivi di Categoria di Nuoto Pinnato.

“Il risultato – spiega Stefano Manzi, direttore tecnico della SIS Roma NP – è uno sport estremamente spettacolare e alternativo al mondo del nuoto, capace soprattutto di dare soddisfazioni a tutti e a tutte le età.

Abbiamo iniziato vent’anni fa e molti sono stati i nostri atleti che hanno raggiunto i massimi livelli sia in piscina che nelle acque libere. Quest’anno, a conclusione di un ventennio ricco di successi a rappresentare il team a livello assoluto ci sono ben tre pinnatisti: Lorenzo Mattia Fanti, Gabriele Gianfelici e Simone Piscitello, tutti qualificatisi ai recenti Campionati Italiani Assoluti e soprattutto autori di ottimi risultati.

Su tutti Lorenzo Fanti, specialista nei 400 metri pinne, medaglia di bronzo alla prova di Coppa del Mondo svoltasi a Lignano a marzo che ha visto la partecipazione di 92 team con oltre 500 atleti provenienti da ben 24 diversi paesi ed in rappresentanza di 3 diversi continenti.

E’ stato sicuramente il risultato più prestigioso raccolto finora in questa stagione, anche se all’attivo Lorenzo ha anche due titoli italiani “under18”, sempre nella stessa distanza, conquistati sia agli assoluti primaverili che in quelli estivi. Con lui – continua Stefano Manzi – Gabriele Gianfelici, in netta ascesa in questi ultimi mesi e autore di molte finali sempre nella specialità pinne, tra cui una brillantissima partecipazione in Germania, a Lipsia, sempre in Coppa del Mondo e sempre con risultati da zona “alta” delle classifiche nelle specialità dei 50 e 100 metri.

In grande evidenza anche Simone Piscitello, poco più giovane dei suoi compagni, qualificatosi all’edizione estiva degli assoluti ed abbondantemente sotto al tetto dei 18 secondi nei 50 apnea, cosa non consueta per un giovane della sua età”.

Il nuoto pinnato di Fiumicino regala quindi grandi soddisfazioni, l’ultima sfida che li attende sarà la Pinnata dello Stretto, manifestazione che li vedrà il prossimo 13 luglio attraversare con le loro pinne lo stretto di Messina e chissà magari impiegando di meno dei traghetti.

Un po’ di curiosità: che cos’è il nuoto pinnato

Il nuoto pinnato è la disciplina acquatica più veloce tra tutte, consente ad un uomo di raggiungere velocità prossime ai 4 metri al secondo. Solo con alcune imbarcazioni a motore si può essere più veloci, provate ad immaginare un siluro vivente in acqua, e paragonate il record del mondo dei 50 stile libero, prossimo ai 21 secondi, a quello dei 50 in apnea, la gara più veloce in assoluto, completamente sotto la superficie dell’acqua e che ha portato il limite intorno ai 13 secondi.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport

 

Più informazioni su