Seguici su

Cerca nel sito

Rivelazione choc di Cornét: “Al Roland Garros girava il Covid, ma nessuno lo ha detto”

La campionessa numero uno in Francia: “Bisogna avere senso civico”

Più informazioni su

“Al Roland Garros c’è stata un’epidemia di Covid-19 ma nessuno ne ha parlato. Negli spogliatoi ce l’avevano tutti e non abbiamo detto niente. Dopo, ho visto ragazze che indossavano mascherine, forse perché lo sapevano e non volevano trasmetterlo: bisogna anche avere senso civico”. A fare queste dichiarazioni, da Wimbledon, rispondendo a una domanda sulla recrudescenza dei contagi e i casi Berrettini e Cilic, è la tennista francese Alizé Cornet, n.1 del suo paese e 37 del mondo, al termine dell’incontro in cui si è imposta sulla kazaka Yulia Putintseva per 6-3 7-6.

“Quando vedi che Borbora Krejcikova si ritira e che tutto lo spogliatoio sta male – ha aggiunto -, ci pensi. Quando esce fuori su grandi giocatori come quelli (riferito a Berrettini e Cilic ndr) allora si accenderà il fuoco. Comunque io non voglio sottovalutare l’effetto Covid, ma ci sono sempre stati ritiri perché i giocatori erano malati, e gente messa fuori dall’influenza o da malattie gastrointestinali. Anzi, con queste ultime in passato ci sono state ‘stragi'”. Poi ancora sul torneo di Parigi: “ci sono stati tre o quattro ritiri, forse non è stato attuato il protocollo. O forse abbiamo tutti avuto l’influenza, dei sintomi, del mal di gola e abbiamo giocato come se stesse andando tutto bene. Al Roland Garros ci sono stati alcuni casi e dev’esserci anche stato un tacito accordo tra di noi: ‘non faremo test e non ci metteremo nei guai’’”.

Alla domanda sul possibile ritorno di un protocollo sanitario più stretto a Wimbledon, la risposta della Cornet è stata “spero non lo facciano”. “Ci hanno già tolto i punti (per decisione di Atp e Wta, in reazione all’esclusione di russi e bielorussi a causa dell’invasione dell’Ucraina, ndr) ha aggiunto – e ora ci manca pure questo. E poi qui non c’è la psicosi. Al Covid abbiamo pagato il prezzo, abbiamo mangiato il nostro pane nero con un anno di test e ci siamo vaccinati tutti. Bisogna essere coerenti, il Covid ormai fa parte delle nostre vite”. Ma ora si farebbe un auto-test come ha fatto Berrettini? “Non ho intenzione di farlo e magari mettermi nella me…”. (Ansa)

Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport

ilfaroonline.it è su GOOGLE NEWS. Per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie, clicca su questo link e seleziona la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Più informazioni su