Seguici su

Cerca nel sito

Giochi del Mediterraneo, calcio: l’Italia è d’argento a Orano

Partita di grande cuore con la Francia, ma non basta

Più informazioni su

L’Italia del calcio è medaglia d’argento ai Giochi del Mediterraneo di Orano 2022. Come 4 anni fa a Tarragona, la selezione azzurra sfiora la medaglia del metallo più prezioso, ma come avvenne in Spagna con i padroni di casa iberici, cade ancora nel match decisivo, questa volta con la Francia, con i transalpini che si mettono l’oro al collo grazie alla rete di Pirringuel, realizzata al 22’ della ripresa di una finale in cui ben due traverse negano la gioia azzurra.

Spinta per tutta la partita dai circa 30000 spettatori (25mila i biglietti venduti, più accreditati e delegazioni), la squadra di Franceschini capisce subito che il pubblico dello Stadio Olimpico di Orano è dalla sua parte, sin dal momento degli inni: applaudito quello italiano, fischiatissimo quello francese.

Un fattore campo che Raimondo e compagni provano a capitalizzare sin dai primi minuti: al 6’ gli azzurri sono pericolosi con D’Andrea che calcia fuori; al 26’ è Dellavalle, di testa, a non trovare lo specchio della porta. Due minuti dopo è, invece, Guarino a sfiorare il gol. Al 38’ l’Italia inizia a prendere le misure della porta, ma Raimondo non riesce a dare forza al pallone e il suo tiro è neutralizzato da Zadi. Tre minuti dopo tocca a Kumi mettere in mezzo una palla pericolosissima ma nessuno dei due attaccanti azzurri riesce ad arrivare in tempo all’appuntamento con il pallone. Tutto rimandato alla ripresa. Al rientro dagli spogliatoi, Mastrantonio è subito impegnato nel respingere un tiro di Bouanani. Al francese risponde quindi Cornero con un tiro centrale parato da Zadi.

Poi al 7’ st è la traversa a negare il gol ad Accornero, abile a far sua una respinta corta della retroguardia francese. Cinque minuti dopo è la Francia a farsi vedere in avanti con Pirringuel, deviato in angolo da Mastrantonio. Al 22’ st è proprio il centrocampista transalpino a beffare gli azzurri capitalizzando al meglio la respinta del numero 1 azzurro e segnando il gol che decide il match.

L’Italia non molla e ci prova fino alla fine. Il subentrato Mancini segna al 35′ st ma l’attaccante azzurro viene colto in fuorigioco. Poi è ancora la traversa negare a D’Andrea il gol. Ci prova di nuovo Mancini, ma il tiro finisce fuori di poco. La fortuna assiste i francesi fino al fischio finale. Questa sera allo Stadio Olimpico di Orano proprio la fortuna è stata l’unica a non sostenere gli azzurri. (coni.it)(foto@coni.it)

Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport

ilfaroonline.it è su GOOGLE NEWS. Per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie, clicca su questo link e seleziona la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

 

 

Più informazioni su