Seguici su

Cerca nel sito

Scandalo Palazzo di Londra, il Papa: “Amministrazione vaticana molto disorganizzata”

Il Pontefice confida che in futuro non ci siano più scandali come quello del Palazzo di Londra: "La creazione della Segreteria per l’economia con persone tecniche, che capiscono, che non cadono nelle mani degli amici che poi ti fanno scivolare, è una sicurezza"

Città del Vaticano – L’amministrazione del Vaticano “era molto disorganizzata” ora si spera che, anche dopo la recente vendita del lussuoso palazzo di Londra (leggi qui) al centro di un processo in corso in Vaticano per corruzione, la Santa Sede possa lasciarsi alle spalle gli scandali finanziari. È quanto auspica Papa Francesco in una intervista esclusiva a Reuters. “Credo di sì”, risponde il Pontefice alla domanda se ci siano stati abbastanza cambiamenti per evitare che si ripetano in futuro altri scandali. “La creazione della Segreteria per l’economia con persone tecniche, che capiscono, che non cadono nelle mani dei benefattori, tra virgolette, o degli amici che poi ti fanno scivolare, credo che questo nuovo dicastero, diciamo così, che ha nelle mani tutto il finanziamento, è una sicurezza sul serio nell’amministrazione. Perché prima l’amministrazione era molto disordinata”, ha sottolineato Francesco.

Il Pontefice ha citato quindi l’esempio di un capo sezione della Segreteria di Stato che doveva amministrare le finanze ma non era qualificato e per questo motivo cercava, in buona fede, amici per dargli una mano. “Ma delle volte gli amici non erano La Beata Imelda (simbolo di purezza, ndr) e cosi succedeva quello che è successo”, ha osservato. Per Francesco la colpa era la “irresponsabilità della struttura” che dava incarico a persone che “non sapevano (cose finanziarie) e doveva chiedere l’aiuto fuori senza controlli sufficienti da dentro”. Insomma una amministrazione che “non era matura”. Ma ora c’è la Segreteria per l’Economia, un’idea, ha spiegato il Papa, “del cardinale Pell. È stato lui il genio”, ha aggiunto il Pontefice, elogiando il lavoro del cardinale australiano che per primo aveva insistito sul fatto che il Vaticano avesse bisogno di un ministero dell’economia globale per controllare i flussi di denaro e combattere la corruzione. (fonte Agi)

Foto © Vatican Media – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Papa & Vaticano
ilfaroonline.it è su TELEGRAM. Per iscriverti al canale Telegram con solo le notizie di Papa & Vaticano, clicca su questo link.
ilfaroonline.it è anche su GOOGLE NEWS. Per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie, clicca su questo link e seleziona la stellina in alto a destra per seguire la fonte