Seguici su

Cerca nel sito

Abusi sessuali sulla figlia 13enne: prof di filosofia arrestato all’aeroporto di Fiumicino

L'uomo, impiegato in un'ambasciata italiana all'estero, è stato fermato dai carabinieri nello scalo romano

Fiumicino – Violenza sessuale sulla figlia 13enne: con questa accusa un docente di filosofia, impiegato in un’ambasciata italiana all’estero, è stato fermato all’aeroporto di Fiumicino. A eseguire la misura cautelare del carcere, disposta dal pm di Roma Gabriella Fazi e ancora in attesa della convalida del gip, sono stati i carabinieri della stazione del Quadraro. L’uomo, che si trova nel carcere di Regina Coeli, è separato da tempo dalla moglie: la minore proprio alla madre avrebbe detto di recente di non voler vedere più il padre. La ragazzina avrebbe riferito agli insegnanti degli abusi subiti, che sarebbero stati accertati anche dai referti medici del Bambin Gesù. L’uomo è stato fermato all’arrivo a Roma in aeroporto da un Paese africano. (fonte Adnkronos)

Per dovere di cronaca, e a tutela di chi è indagato, ricordiamo che un’accusa non equivale a una condanna, che le prove si formano in Tribunale e che l’ordinamento giudiziario italiano prevede comunque tre gradi di giudizio.

Clicca qui per leggere tutte le notizie di Aeroporto di Fiumicino
ilfaroonline.it è su GOOGLE NEWS. Per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie, clicca su questo link e seleziona la stellina in alto a destra per seguire la fonte.
ilfaroonline.it è anche su TELEGRAM. Per iscriverti al canale Telegram con solo le notizie di Fiumicino, clicca su questo link