Seguici su

Cerca nel sito

MARKETING SU TWITCH: COS’È E IN CHE MODO I BRAND POSSONO FARLO BENE

Su questa piattaforma di streaming puoi affidarti a degli influencer oppure creare un tuo canale da zero.

Più informazioni su

Con l’avvento di internet sempre più persone hanno abbandonato l’analogico per spostarsi su questa dimensione e reperire informazioni e conoscenza. Per stare a passo con i tempi anche le agenzie di marketing si sono dovute spostare sulla rete e trovare nuovi i modi per fare pubblicità. Uno di questi è sicuramente il marketing attraverso Twitch. Su questa piattaforma di streaming puoi affidarti a degli influencer oppure creare un tuo canale da zero. Subito penserai a quanto potrebbe costare iniziare a trasmettere una diretta sulla piattaforma tra strumenti e grafica, ma per quest’ultimo per fortuna è possibile trovare servizi online che possono offrirci per esempio il banner offline twitch gratis o altre utili grafiche. Ma prima di lanciarti in questa avventura lascia che ti spieghi cos’è precisamente Twitch  e le possibilità di marketing che esso offre.

COS’È TWITCH

Fonte: Unsplash.com

Twitch è una piattaforma di streaming online che permette ai creatori di contenuti di tramettere i loro “programmi” in live ad un pubblico dedicato. A differenza di un programma televisivo svolto in diretta, le live di Twitch sono più interattive in quanto il creatore di contenuti, che da ora in poi chiameremo streamer, ha disponibile una chat dove il suo pubblico può scrivere in diretta avendo così un’interazione tra le due parti creando una community molto fidelizzata. Questo rapporto di scambi fa nascere un una certa fiducia da parte del pubblico che vede lo streamer, come ad una specie di “amico”, infatti è proprio grazie a questa relazione che lo streamer ha il suo maggior guadagno attraverso donazioni, bits o iscrizioni al suo canale. I contenuti della piattaforma sono principalmente legati al mondo dei videogiochi, ma non solo, in realtà si possono trovare tra i più disparati contenuti come canali dedicati alla musica, sport o semplicemente alle “chiacchere” con la chat. Infine è importante sapere che Twitch è di proprietà di Amazon e in futuro potrebbero nascere delle partnership con essa.

MARKETING SU TWITCH

Ora che conosciamo la piattaforma possiamo iniziare a sviluppare la nostra campagna di Marketing. Prima di tutto bisogna conoscere il pubblico che usufruisce di Twitch: per lo più sono utenti al di sotto dei 34 anni. Per questo motivo la piattaforma è un ottimo modo per coinvolgere le generazioni più giovani. Ma quali sono le tecniche di marketing che si possono utilizzare su Twitch?

1.      INFLUENCER MARKETING

Questo tipo di marketing è come il classico influencer markeing in quanto gli streamer sono degli influencer. Come prima cosa per decidere a chi far pubblicizzare il nostro marchio bisogna trovare lo streamer giusto, sia per numero (infatti alcuni di loro hanno milioni di follower) sia per quanto riguarda i contenuti del suo canale. Come abbiamo detto il pubblico di Twitch è molto fidelizzato e per questo è ben disposto ad accettare i consigli dello streamr, inoltre il volerlo aiutare a crescere li porta a supportarlo in tutti i modi possibili. Oltre al fattore numeri e contenuti bisogna anche considerare quante volte lo streamer effettua le sue live, e come interagisce con il suo pubblico questi due elementi servono a farvi capire il rapporto tra gli utenti e il creatore di contenuti.

Inoltre una differenza fondamentale che si ha con il classico influencer marketing è che le promozioni avvengono in diretta, difatti lo streamer sponsorizzerà il prodotto in live e questo offre infinite possibilità su come presentare il proprio prodotto o servizio, tipo unboxing, giveway, o una vera e propria analisi e test del prodotto.

2.      CANALE BRANDIZZATO

Se non ci si vuole affidare a uno streamer è sempre possibile aprire un proprio canale per effettuare live streaming con clienti, eventi esclusivi, personaggi famosi e membri dell’azienda. Questo tipo di marketing permette di presentare il prodotto nel migliore modo possibile e di creare un senso di comunità facendo sentire il pubblico più vicino all’azienda, come se ne facesse parte.

3.      ANNUNCI

Oltre alla promozione da parte dello streamer è possibile inserire delle vere e proprie pubblicità all’interno delle live attraverso dei banner o spot pubblicitari. Quest’ultimi sono inseriti solo nei canali partner di Twitch e possono essere trasmessi prima e durante la live. Vi ricordo che gli spettatori della piattaforma sono lì per divertirsi quindi assicurati che i tuoi spot siano divertenti, leggeri e d’impatto anche perché essendo una diretta è quasi impossibile che l’utente torni indietro per rivedere la tua proposta.

 

La pubblicità su questa piattaforma può essere pericoloso, sia per quanto riguarda i costi, non essendoci un prezzo standard, in quanto dipende dallo streamer e potrebbe capitare che il prodotto non ottenga il successo sperato. Nonostante questo Twitch si rivela un ottimo canale per pubblicizzare il tuo prodotto alle ultime generazione in quanto conta più di 1460 miliardi di minuti di contenuti guardati.

 

Fonte foto: Unsplash.com

Più informazioni su