Seguici su

Cerca nel sito

Roma, blitz contro i commercianti irregolari in centro: pioggia di multe foto

I Carabinieri hanno elevato sanzioni per un importo complessivo di 41mila euro e applicato l’ordine di allontanamento dal centro storico

Roma – Proseguono i controlli pianificati dai Carabinieri del Comando Provinciale di Roma per arginare i fenomeni di degrado e di illegalità nelle zone a maggiore interesse turistico del Centro Storico della Capitale. L’attività rientra nell’ambito di un più ampio piano strategico pianificato dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Roma per prevenire e reprimere reati di natura predatoria e contrastare situazioni di degrado, abusivismo e illegalità, in linea con l’azione fortemente voluta dal Prefetto di Roma Matteo Piantedosi in seno al Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica.

Due cittadini statunitensi sono stati sorpresi dal personale della sicurezza interna del parco Archeologico del Colosseo mentre incidevano, con un oggetto acuminato, le lettere iniziali dei loro nomi, sul basamento dell’arco di Augusto. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri Comando Piazza Venezia che hanno denunciato i due turisti per danneggiamento ed elevato nei loro confronti una sanzione amministrativa pari a 800 Euro, in violazione del regolamento urbano del comune di Roma Capitale.

Nel corso delle attività, durate per tutta la giornata di ieri, sempre i Carabinieri del Comando di Piazza Venezia hanno sorpreso 12 venditori ambulanti abusivi, tutti cittadini del Bangladesh, senza fissa dimora, che avevano allestito i loro “punti vendita volanti” nelle zone del Colosseo, dei Fori Imperiali e nell’area della Fontana di Trevi.

Nei loro confronti, i militari hanno elevato sanzioni per un importo complessivo di 41mila euro e applicato l’ordine di allontanamento dalle zone interessate e dal Centro Storico per 48 ore. Sequestrate decine di articoli consistenti in aste per selfie, power bank per cellulari, ombrellini e oltre 126 bottigliette d’acqua da mezzo litro, materiale pubblicitario per tour turistici di diverse società di bus con volantini e tre casacche con la scritta “STAFF”.

Per dovere di cronaca, e a tutela di chi è indagato, ricordiamo che un’accusa non equivale a una condanna, che le prove si formano in Tribunale e che l’ordinamento giudiziario italiano prevede comunque tre gradi di giudizio.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Roma Città Metropolitana
ilfaroonline.it è su GOOGLE NEWS. Per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie, clicca su questo link e seleziona la stellina in alto a destra per seguire la fonte.
ilfaroonline.it è anche su TELEGRAM. Per iscriverti al canale Telegram con le notizie dall’Italia e dal mondo, clicca su questo link