Seguici su

Cerca nel sito

Zelensky telefona al Papa: “Al Pontefice ho raccontato gli orrori dei crimini russi”

Il presidente ucraino: "Il nostro popolo ha bisogno del sostegno dei leader spirituali mondiali che dovrebbero trasmettere al mondo la verità riguardo gli atti di orrore commessi dall’aggressore in Ucraina"

Città del Vaticano – Nuovo colloquio telefonico tra il Pontefice e il presidente ucraino. Ad renderlo noto è lo stesso Zelensky, in un tweet: “Ho parlato con il Papa. L’ho informato sull’aggressione della Russia contro l’Ucraina, dei suoi crimini orribili”. “Sono grato al Pontefice per le sue preghiere per l’Ucraina – aggiunge il presidente ucraino – Il nostro popolo ha bisogno del sostegno dei leader spirituali mondiali che dovrebbero trasmettere al mondo la verità riguardo gli atti di orrore commessi dall’aggressore in Ucraina”.

“Dall’inizio della guerra è stata la terza conversazione telefonica tra Papa Francesco e il presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelensky. Ringraziando per la preghiera e il sostegno umanitario, l’Ucraina conferma ancora: lo Stato e la società ucraini saranno felici di salutare il Santo Padre. Il tocco papale alla terra sofferente può aiutare a fermare la guerra e creare la pace”, precisa su Twitter l’ambasciatore ucraino presso la Santa Sede, Andrii Yurash.

E da Oltretevere, arriva la conferma del colloquio, come si legge sul sito di Vatican News: “Una conversazione telefonica tra il Papa e il presidente ucraino Volodymyr Zelensky è avvenuta a quasi sei mesi dall’inizio della guerra in Ucraina. Un colloquio che si inserisce nel contesto della solidarietà più volte espressa da Francesco a tutto il popolo ucraino”. Il sito della Santa Sede ricorda anche che lo stesso Zelensky, intervenuto lo scorso 22 marzo in hang-out con il Parlamento italiano, aveva aperto il video-collegamento dicendo di aver parlato con il Papa: “Lui ha pronunciato – diceva – parole molto importanti”.

Un’altra e precedente conversazione telefonica tra i due è stata quella del 26 febbraio scorso, due giorni dopo l’attacco russo. In quell’occasione Francesco aveva espresso al presidente “il suo più profondo dolore per i tragici eventi che stanno avvenendo nel Paese”. Lo stesso Zelensky poco dopo aveva riferito: “Ho ringraziato il Papa per aver pregato per la pace in Ucraina e per una tregua. Il popolo ucraino sente il sostegno spirituale di Sua Santità”. La telefonata si inserisce ora nel quadro più grande del (imminente?) viaggio apostolico di Francesco a Kiev. La settimana scorsa l’ambasciatore ucraino presso la Santa Sede aveva lasciato intendere che il Papa sarebbe andato in Ucraina prima del Kazakistan (leggi qui). Però a un mese dal volo che porterà il Pontefice in oriente ancora non sono state ufficializzate date.

(Il Faro online) Foto © Vatican Media – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Papa & Vaticano
ilfaroonline.it è su TELEGRAM. Per iscriverti al canale Telegram con solo le notizie di Papa & Vaticano, clicca su questo link.
ilfaroonline.it è anche su GOOGLE NEWS. Per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie, clicca su questo link e seleziona la stellina in alto a destra per seguire la fonte