Seguici su

Cerca nel sito

Berlusconi: “Io al Quirinale? E’ assolutamente fuori dalla mia testa”

Il cavaliere dopo le polemiche sul presidenzialismo: "Ho sempre avuto un ottimo rapporto con Mattarella, di stima in privato e in pubblico, e tutti hanno frainteso queste parole"

Roma – Andare al Quirinale è “assolutamente fuori dalla mia testa”. Lo ha detto il presidente di Forza Italia Silvio Berlusconi ieri sera al termine della partita Monza-Torino. “Ho risposto in una intervista a Libero, ho detto che non posso pretendere niente altro dalla vita, che sono soddisfatto. Dal punto di vista calcistico, sono ancora il presidente che ha vinto di più nel mondo del calcio, un record che nessuno finora mi ha tolto”.

Rispondendo ad una domanda sulle dimissioni di Mattarella in caso di approvazione del presidenzialismo, “non ho detto questo – ha risposto Berlusconi -, ho detto che, se c’è un cambio costituzionale, per cui il presidente del Consiglio viene eletto dai cittadini e il capo del governo, che cambia tutto il governo, e cambia tutto il Parlamento, ci saranno delle norme transitorie che dicono questa cosa la si fa oggi, domani o dopo, probabilmente alla fine della prossima legislatura. Ho sempre avuto un ottimo rapporto con Mattarella, di stima in privato e in pubblico, e tutti hanno frainteso queste parole, e questo mi ha indignato abbastanza. Non è possibile – ha proseguito – fare da parte della sinistra una campagna di soli scontri, che mi sembra abbastanza surreale, calunniando, mentendo, non mi sembra una bella cosa”.

“Ho visto il programma del Pd discusso questa mattina in direzione, mi ha impressionato, ci sono pochissime cose buone vedremo come lo giudicheranno gli italiani e come giudicheranno il mio”, ha poi commentato. (fonte Adnkronos)