Seguici su

Cerca nel sito

Le notizie dal territorio

Articolo Redazionale

Analizzare i competitors grazie ai big data

Ovviamente è necessario sapere come usare questa risorsa, affinché sia possibile trarne vantaggi competitivi

Nell’era moderna i dati sono diventati la risorsa più importante per le aziende, informazioni indispensabili per posizionarsi sul mercato e creare un business di successo. Ovviamente è necessario sapere come usare questa risorsa, affinché sia possibile trarne vantaggi competitivi, soprattutto per quanto concerne l’analisi dei competitors realizzata tramite l’utilizzo dei Big Data.

In questo campo diverse società specializzate propongono soluzioni innovative per lo studio della concorrenza, come ad esempio questo metodo per l’analisi dei competitors proposto da Central Marketing Intelligence basato sulle tecnologie di competitive intelligence.

Un approccio moderno che permette di ottenere risultati concreti, grazie a indicazioni particolarmente utili per indagare le altre aziende e capire come muoversi per ottimizzare il proprio business.

Il ruolo dei Big Data nell’analisi della concorrenza

L’uso dei Big Data è oggi un’opzione strategica fondamentale per qualsiasi brand, dalle grande aziende multinazionali ai piccoli business locali. Queste informazioni sono essenziali per comprendere le dinamiche del settore di riferimento, permettono di acquisire informazioni importanti sui clienti potenziali, i competitors e la nicchia in cui opera la propria impresa.

Se in passato bastava avere un prodotto o un servizio utile da proporre sul mercato, al giorno d’oggi è necessario non solo proporre soluzioni di qualità, ma anche essere capaci di comunicare nel modo giusto e differenziarsi. Internet e la trasformazione digitale, infatti, offrono nuove opportunità, ma dobbiamo fare i conti con una maggiore competitività. Per questo occorre interagire in maniera virtuosa con clienti sempre più esigenti e consapevoli.

In questo scenario è indispensabile utilizzare sistemi di analisi competitiva della concorrenza, che completano le informazioni necessarie e supportano la definizione e lo sviluppo dei progetti aziendali, sfruttando appieno le potenzialità dei Big Data.

I dati sono ampiamente disponibili, ma per utilizzarli in maniera adeguata servono l’assistenza di tecnologie e di professionisti altamente qualificati in questo ambito per riuscire a prendere decisioni data driven.

Quali sono le applicazioni dirette della competitive intelligence

Con la competitive intelligence è possibile analizzare in modo approfondito e accurato la concorrenza, per identificare le strategie adottate dai competitors ed evidenziarne i punti di forza e le debolezze. In questo modo è possibile pianificare il posizionamento del proprio business sul mercato in modo più efficace, migliorando ogni aspetto legato al marketing, alla comunicazione e alla vendita di prodotti e servizi.

In particolare, un efficiente studio dei competitors grazie ai Big Data consente di sviluppare soluzioni più adatte alle necessità dei clienti, ad esempio ottimizzando il time to market rispetto alla concorrenza, colmando le lacune di mercato e anticipando le tendenze.

Inoltre, è possibile programmare la crescita aziendale con maggiore affidabilità, usando i dati per orientare gli investimenti e adattare il proprio business plan alle esigenze del settore.

Allo stesso modo si possono scoprire i rischi di mercato e proteggere il brand, per tutelare il futuro dell’azienda prevenendo cambiamenti e azioni intraprese da parte dei principali competitors. Non meno importante è la possibilità di costruire una struttura aziendale adeguata alle sfide da affrontare, perfezionando il team interno a seconda dei traguardi da raggiungere e delle dinamiche di mercato.

Analisi della concorrenza: quando è necessaria?

La digital transformation ha reso evidente a tutti la necessità di utilizzare le nuove tecnologie, integrandole all’interno delle strategie aziendali per essere capaci di prendere decisioni consapevoli. Un approccio essenziale per assicurare il successo del business.

I Big Data consentono di muoversi con maggiore efficacia, anche in settori estremamente competitivi, monitorando in ogni momento la concorrenza per essere sempre a conoscenza dei trend in corso.

Oggi le soluzioni di competitive intelligence si adattano a qualsiasi tipo di business, con un’accessibilità più elevata rispetto al passato e la possibilità di beneficiare di servizi personalizzati utili per ogni esigenza aziendale e professionale. L’analisi dei competitors è fondamentale per le multinazionali, le PMI, gli e-commerce, le medie aziende, i brand votati all’esportazione, le imprese legate al territorio e qualsiasi business online, offline o ibrido.

Le applicazioni riguardano tantissimi ambiti differenti, tra cui la comunicazione sui social network, la creazione o il miglioramento di servizi e prodotti, la reputazione del brand, l’individuazione dei clienti potenziali e la scoperta dei trend di mercato. Perfezionare le attività aziendali in questi campi permette di competere in modo più efficace con i concorrenti, un passaggio indispensabili per qualsiasi business moderno.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Faro Online, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.