Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Le notizie dal territorio

Articolo Redazionale

Body Positive Online: quando il web è portavoce di un messaggio di benessere

Al giorno d'oggi, molte persone sulle piattaforme dei social media supportano la positività del corpo (body positive), perché tutti i corpi dovrebbero essere apprezzati.

Sulle piattaforme dei social media, troviamo spesso immagini di persone con i corpi “perfetti”. Ma questo è ancora l ‘”ideale” verso il quale vogliamo tendere? Molte persone vengono giudicate online e offline in base alla forma del loro corpo: troppo grasso, troppo magro, cellulite, smagliature, ecc. Ma tutti i corpi non dovrebbero essere altrettanto perfetti anche nelle caratterizzazioni? Al giorno d’oggi, molte persone sulle piattaforme dei social media supportano la positività del corpo (body positive), perché tutti i corpi dovrebbero essere apprezzati.

 Body Positive: cos’è questo fenomeno e come sta crescendo nel web e non solo

La body positive non è un fenomeno nuovo. Con l’ascesa delle piattaforme di social media, essa è portata a un livello superiore ed è diventata familiare a molte più persone. La positività del corpo riguarda l’accettazione e l’apprezzamento di tutti i tipi di corpo: tutte le forme, tutte le taglie e tutti i colori. Molte persone si sentono insicure riguardo al proprio corpo quando guardano riviste, campagne e piattaforme di social media con corpi meravigliosamente proporzionati nelle immagini. La positività del corpo significa fare in modo che le persone “amino” il proprio corpo, indipendentemente dalle dimensioni, e abbracciare i propri difetti. Si tratta di far sentire tutti felici e a proprio agio nel proprio corpo e di rispettare tutti gli altri corpi.

Nell’era della superdiversità come diretta conseguenza della globalizzazione, il mondo è diventato più complesso a causa di nuovi tipi di modelli di migrazione e mobilità, l’influenza delle nuove tecnologie di comunicazione e della maggiore libertà nell’uso del proprio corpo; sempre più donne infatti lavorano con il proprio corpo come le modelle, le influencer o le escort (cercale qui https://it.escort4you.xxx/). I positivisti del corpo formano una nicchia culturale translocale e stratificata, collegata dai social media.

I corpi estranei o devianti

Gli esseri umani con tipi di corpo diversi dalla norma standard, definita per lo più dalle passerelle della moda e dalle campagne pubblicitarie, potrebbero essere visti come “estranei” o “devianti”. Oggigiorno, molte persone giudicano il corpo di altre persone – spesso sui social media – definendole troppo grasse, troppo magre, obese, anoressiche: e quindi, costruendo l’identità di queste persone come “outsider”.

Il movimento body positive si sforza di accettare tutti i corpi. Ognuno ha un aspetto diverso da quello che è il corpo perfetto e da quello che non lo è. Questo movimento si sforza di non fare distinzioni tra corpi “brutti” o “perfetti”, ma trattandoli tutti come uguali e rispettandoli. In questo modo, mettono in discussione le regole che gli altri stabiliscono per loro.

Sebbene questo movimento sia ad oggi conosciuto da molte persone, la nicchia delle persone che in realtà sono positiviste del corpo è piuttosto piccola. Questa nicchia è “abitata” da persone che si differenziano dalla norma standard, ma anche da persone che non sono d’accordo sul fatto che un corpo di taglia zero sia più perfetto di un tipo di corporatura di dieci.

Alcuni influencer, celebrità e modelli appartengono a questa nicchia, poiché utilizzano il loro vasto pubblico (online) per diffondere messaggi sulla positività del corpo. Diffondono messaggi positivi per il corpo per rendere il loro pubblico consapevole del fatto che non hanno bisogno di ossessionarsi per le loro “imperfezioni” o per “sforzarsi verso un tipo di corpo” perfetto “di taglia zero, perché tutti i corpi sono altrettanto perfetti.

La diversità è un valore non uno stigma sociale

Le persone appartenenti a questa nicchia spesso mostrano i loro “difetti” sui social media per difendere la positività del corpo. Supportano il movimento pubblicando immagini “reali”: che mostrano le loro smagliature, cellulite, rotoli o l’acne acuta. Condividono immagini a cui gli altri possono relazionarsi e si preoccupano meno di mostrare i loro corpi “perfetti” e “impeccabili” sui social media.

I membri di questo gruppo sono collegati tra loro da un obiettivo comune: la positività del corpo. Ma questo gruppo non può essere considerato omogeneo, poiché esistono differenze culturali ed etniche e differenze nel modo in cui le persone mostrano il proprio corpo online. A causa di queste differenze, il gruppo dei positivisti del corpo può essere considerato un superdiverso. Ad esempio, alcuni positivisti del corpo pubblicano foto in bikini per mostrare il proprio corpo, mentre altri pubblicano contenuti positivi per il corpo indossando i loro vestiti. Queste differenze sono il risultato della natura policentrica di questo gruppo sociale.

La tua pelle non deve essere perfettamente liscia o dello stesso colore delle tue amiche. Non devi essere attraente per nessuno. Non hai bisogno di vestirti per questa persona o truccarti intorno a quella folla. Il tuo aspetto dipende esclusivamente da te.

Inoltre, tutti i corpi, i colori, le taglie e le disabilità sono accettati nel movimento positivo del corpo. Poiché tutte queste differenze sono accettate e supportate da questo gruppo, questo gruppo può essere considerato multistrato e policentrico.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Faro Online, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.