Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Le notizie dal territorio

Articolo Redazionale

Civitavecchia – Il porto italiano più amato dagli italiani per raggiungere la Sardegna

Le imbarcazioni che partono da Civitavecchia per raggiungere il territorio sardo sono numerose e risultano operative in una fascia oraria molto ampia

Sarà per le vie centrali della città che allietano i turisti con i numerosi negozi in cui poter fare shopping o per la facilità con cui il suo porto è raggiungibile con mezzi sia pubblici che privati, ma Civitavecchia si posiziona tra i porti italiani più amati dagli italiani per raggiungere la Sardegna. Grazie alla sua posizione centrale rispetto all’Italia infatti, Civitavecchia consente ai villeggianti di raggiungere tantissime mete super gettonate in estate, specialmente la Sardegna.

Civitavecchia – Sardegna: la tratta da preferire nell’estate 2022

Le imbarcazioni che partono da Civitavecchia per raggiungere il territorio sardo sono numerose e risultano operative in una fascia oraria molto ampia. L’acquisto del biglietto è eseguibile comodamente dal divano di casa, infatti puoi effettuare la prenotazione traghetti Sardegna direttamente online, con un semplice click. Sempre in modalità virtuale è possibile fare delle comparazioni tra i vari mezzi di trasporto nautici, confrontando prezzi e condizioni. Inserendo pochi e semplici dati, si possono ottenere tutte le informazioni relative ai viaggi disponibili. Grazie a queste comodità e alle sue attrazioni sia paesaggistiche che culturali, la Sardegna si riconferma ogni anno, una meta ambita dai turisti di tutto il mondo e anche dagli italiani che non smettono mai di apprezzarla. C’è da sottolineare inoltre che la Sardegna dista poche ore da Civitavecchia, un aspetto non di poco conto se si pensa che molte persone viaggiano con anziani e bambini a seguito, che potrebbero stancarsi o spazientirsi durante il tragitto. Molti traghetti inoltre sono dotati di cabine con letti comodi e confortevoli, per sopperire anche alle traversate più lunghe. Non mancano poi angoli bar, animazione (nelle imbarcazioni più attrezzate) e punti ristoro per effettuare pranzi o cene.

La Sardegna rimane capolista delle località più visitate in Italia – I motivi

Già nella primavera passata, dopo il decreto “Riaperture” del 22 aprile, la Sardegna si è confermata una meta in cima ai desideri turistici. I motivi di tutto questo successo sono semplici: una cucina locale unica, spiagge e acque incontaminate e siti archeologici e monumenti storici d’alto livello. Il tutto viene affiancato da servizi ricettivi altamente efficienti ed una cura del territorio portata avanti non solo dalle varie gestioni comunali, ma anche e soprattutto dai cittadini, fortemente legati alla propria terra. Raggiungerla in traghetto è sicuramente la scelta migliore in quanto questo mezzo permette di trasportare la propria auto, così da avere sempre a disposizione un veicolo privato per gli spostamenti interni all’isola. Tra le destinazioni dell’entroterra più raggiunte vi sono ad esempio i Nuraghe Santu Antine, i Nuraghe Arrubiu e i Nuraghe Losa, ovvero delle tipiche costruzioni in pietra che caratterizzano il territorio sardo, risalenti al secondo millennio. Molto amate anche la Sardegna in miniatura sita a Tuili, il Museo Deleddiano a Nuoro e le Cascate di Sadali, site nell’omonima città. Per chi ama il trekking non può mancare anche una visita al Monte Ortobene, sempre nel comune di Nuoro e al Gennargentu.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Faro Online, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.