Seguici su

Cerca nel sito

Le notizie dal territorio

Articolo Redazionale

Come scegliere le ruote per l’arredamento del tuo ufficio?

Solo una volta che avrai valutato questi aspetti tecnici, potrai effettuare la tua scelta estetica in sicurezza e tranquillità

L’ufficio è il luogo in cui molti di noi passano buona parte della propria giornata, tra lavoro e faccende da sbrigare. Proprio per questo, tutto ciò che lo compone deve essere comodo e pratico, dalle sedie alla scrivania, dagli armadi ai cassetti.

È per questo che spesso le sedie e gli armadietti del nostro ufficio siano dotati di apposite ruote per arredamento che facciano scorrere questi oggetti comodamente da una parte all’altra della stanza in cui si trovano, o da una stanza all’altra, ottimizzando il comfort.

Se da un lato, dunque, le ruote per il tuo ufficio sono chiaramente la soluzione migliore, dovresti però sapere sceglierle adeguatamente: molti si basano solo sull’estetica, altri vanno semplicemente sul modello più economico o, ancora, sul primo che trovano. La cosa non è così immediata, perché vi sono diversi aspetti tecnici da considerare e che possono influire non solo sull’estetica ma anche sulla funzionalità dell’ufficio intero.

Infatti, nella scelta di una ruota la prima cosa da considerare dovrebbe essere il tipo di superficie sulla quale questa dovrà andare a muoversi: se si tratta di superfici molto delicate o sulle quale non vuoi che restino segni neanche impercettibili, le ruote per ufficio da scegliere sono quelle con anello in gomma sintetica.

Questo materiale infatti non lascia tracce ed è molto più delicato nello scorrimento. Tuttavia, si tratta di un prodotto che per forza di cose ha una vita più breve, mentre il tipo di ruote che durano molto di più sono quelle realizzate in nylon, che già alla vista appaiono più dure e ruvide.

Proprio per questo, però, sono adatte solamente a quelle superfici che si possono permettere un attrito maggiore senza risentirne. La scelta dipende innanzitutto dal tipo di pavimento.

Un altro aspetto molto importante da considerare, soprattutto se si deve andare ad effettuare una sostituzione di ruote su un oggetto di arredamento di cui siete già in possesso, è il suo attacco. Questo potrebbe essere determinante perché se acquisti delle ruote che poi non possono essere montate sul vostro oggetto avrai perso tempo e denaro.

Tra i più comuni vi sono: l’attacco a piastra, usata soprattutto per cassettiere e mobili anche nel caso in cui queste non dovessero avere ruote di fabbrica. La piastra, liscia e quadrata, infatti, è tranquillamente applicabile sulla superficie inferiore dell’articolo di arredamento, trasformando un qualsiasi mobile in un mobile scorrevole.

Altri due tipi di attacco sono poi quello col perno filettato e quello ad innesto rapido. In questo caso è molto importante essere consapevoli di quale sia il perno adatto al nostro mobile sul quale dobbiamo sostituire le ruote per l’arredamento.

Il primo tipo ha l’aspetto di una vite, con la classica ‘filettatura’ che serve ad avvitare, mentre il secondo va inserito direttamente. La differenza, però, sta anche nella misura del perno, che varia da tipo a tipo.

Per questo, gli esperti di Castors Wheels, ad esempio, consigliano di prendere la misura precisa del perno della ruota che si vuole sostituire e comunicarla per far sì che possano fornire il perno adatto con esattezza.

Solo una volta che avrai valutato questi aspetti tecnici, potrai effettuare la tua scelta estetica in sicurezza e tranquillità.

Sfogliano il catalogo di Castors Wheels, infatti, potrai vedere diverse tipologie di ruote per ufficio, per tutti i gusti: dal più classico al più moderno, dal più semplice al più sofisticato con rifiniture in argento o in oro secondo le tue preferenze e secondo lo stile dell’arredamento del tuo ufficio. Per cui, una volta letta questa guida, non ti resta che prendere le misure e scegliere le ruote per il tuo ufficio.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Faro Online, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.