Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Le notizie dal territorio

Articolo Redazionale

Come verificare la velocità della connessone internet

Il passaggio dalle vecchie linee ADSL alle nuove connessioni in fibra ottica, infatti, consente di usufruire di prestazioni elevate in grado di supportare lo smart working, il gaming e lo streaming video.

Al giorno d’oggi non basta avere una connessione internet, ma è indispensabile poter contare su un servizio di rete veloce e potente. Il passaggio dalle vecchie linee ADSL alle nuove connessioni in fibra ottica, infatti, consente di usufruire di prestazioni elevate in grado di supportare lo smart working, il gaming e lo streaming video.

Tuttavia, in molti casi il collegamento dei dispositivi avviene in simultanea, una condizione che può far crollare drasticamente le performance. Per mantenere la situazione sempre sotto controllo, oppure per monitorare la qualità del servizio fornito dal provider, basta eseguire uno speed test per verificare in tempo reale la velocità della connessione. Ecco come fare.

Connessione internet: come controllare la velocità di rete?

Per analizzare le prestazioni della connessione internet è necessario effettuare uno speed test, un controllo online in tempo reale della velocità di rete. Ad esempio, su Komparatore.it è possibile farlo in modo gratuito, basta andare sul portale web e avviare al test, in questo modo si possono conoscere i dati relativi alle performance di download, upload e alla latenza.

Per ottenere una misurazione precisa è importante seguire alcuni consigli, altrimenti si rischia di rilevare un dato non corrispondete alla velocità reale. Ad esempio, è fondamentale che nessun dispositivo sia collegato alla rete quando si avvia lo speed test, quindi è opportuno spegnere la smart TV e disattivare la Wi-Fi da smartphone e altri device mobili. Inoltre, vanno chiuse tutte le finestre del browser, lasciando aperta soltanto la pagina web per il monitoraggio della velocità di rete.

A questo punto bisogna fare un primo speed test, aspettare la fine della verifica da parte del sistema e infine annotare il risultato. Dopodiché è consigliabile ripetere una seconda volta l’operazione, per accertarsi che la misurazione sia attendibile e non condizionata da alterazioni momentanee. Per ottenere un dato veramente esatto si può fare un terzo speed test in un altro orario, ad esempio scegliendo un momento di picco e uno in cui le richieste di traffico dati sono inferiori.

Quali sono le velocità giuste per le connessioni internet?

Una volta in possesso di dati attendibili, che attestano la velocità della connessione internet, è possibile capire se il servizio è di qualità. Qualora non fosse adeguato alle proprie necessità, oppure se si desidera aumentare le prestazioni della connessione, è possibile contattare il provider per richiedere un upgrade. In alternativa si possono consultare le offerte delle altre compagnie, per capire chi offre un servizio più efficiente.

Per comprendere se il valore è adeguato o meno, vediamo rapidamente quali sono i dati medi sulla velocità di rete. Per quanto riguarda la connessione ADSL le prestazioni dovrebbero essere intorno ai 5 Megabit/s, mentre con una tecnologia più avanzata ADSL 2 si può arrivare a 12 Megabit/s. Tutt’altro discorso per le reti in fibra ottica FTTH, con velocità che raggiungono 1 Gigabit/s in download.

Come analizzare la velocità della connessione di rete

Quando si esegue uno speed test online è essenziale analizzare i dati in modo corretto, valutando con attenzione tutti i parametri proposti dal sistema digitale di misurazione. I valori principali sono ovviamente quelli relativi alla velocità in download e upload. Il primo è fondamentale per servizi come lo streaming video e la navigazione internet, il secondo per il gaming e chi carica spesso video e altri file di grandi dimensioni su piattaforme come YouTube o simili.

Particolarmente importante è il dato sulla latenza del collegamento, conosciuto anche come ping, ovvero il ritardo con il quale i siti web rispondono alle chiamate. Questo parametro si misura in microsecondi (ms) ed è molto temuto dagli appassionati di gaming, poiché un dato elevato può rendere meno fluida la riproduzione di giochi pesanti come gli RPG moderni o il live gaming. In linea di massima la latenza dovrebbe essere quanto più bassa possibile, di norma non superiore a 20 ms.

Stesso discorso per il jitter, un’interruzione nella connessione internet che si manifesta quando la rete non supporta tutti i dispositivi collegati contemporaneamente. A differenza del ping che si riferisce al ritardo del segnale in tempo reale, il jitter è un indicatore di inefficienza ma su un arco di tempo continuo. In pratica con il jitter si capisce la qualità dell’infrastruttura di rete, mentre con il ping la velocità di risposta degli host durante la navigazione web.

Un jitter molto basso significa avere una connessione internet veloce ed efficiente, in grado di offrire un segnale stabile in ogni momento, per questo motivo è un valore da non sottovalutare. Con lo speed test si possono ottenere tantissime informazioni utili, per valutare le prestazioni di rete e capire se il servizio attivato è adeguato oppure no. Per farlo bastano appena pochi istanti, un modo davvero conveniente per testare la propria connessione in maniera precisa e soprattutto gratuita.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Faro Online, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.