Seguici su

Cerca nel sito

Le notizie dal territorio

Articolo Redazionale

Confartigianato Litorale nord: “Recuperare il costo del lavoro, con la formazione dei dipendenti, è possibile”

Per informazioni è possibile chiamare il numero 06.92917319, dal martedì al venerdì dalle 9 alle 13.

In un momento in cui molte aziende sono in sofferenza e il ricorso agli ammortizzatori sociali è visto come un “salvavita”, il Comprensorio Confartigianato Litorale nord ha aperto una strada alternativa ed efficace: uno sportello di “consulenza per le imprese” attraverso il quale, in modo gratuito per consulenza e progettazione, si potrà seguire il percorso di iscrizione ai fondi interprofessionali, partecipare ai bandi e, in particolare, sfruttare l’opportunità offerta dall’Anpal di recuperare il costo dei lavoratori che sono attualmente in formazione, persino se in cassa integrazione. Tutto questo è stato possibile grazie al parteniariato con Obiettivomarketing, già presente nel comprensorio.

Il dettaglio della proposta

In realtà la formazione, attraverso i fondi interprofessionali, ha sempre avuto una copertura finanziaria, ma l’abbinamento con il Fondo nuove competenze dell’Anpal è un plus del tutto contingente, stabilito dal Ministero. In sostanza, è possibile presentare lo stesso progetto su più fronti, rendendo così possibile recuperare il costo dei lavoratori che sono in formazione.

Come funziona il Fondo Nuove Competenze

Il “Fondo Nuove Competenze” è una misura voluta dai ministri del Lavoro e dell’Economia e affidata alla gestione dell’Anpal (Agenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro), che consente alle imprese, di qualunque settore e dimensione, di poter rimodulare l’orario di lavoro per mutate esigenze organizzative e produttive, e decidere di utilizzare una parte di esso per far svolgere ai dipendenti attività di formazione e riqualificazione.

Il “Fondo Nuove Competenze” rappresenta una valida alternativa al classico ricorso agli ammortizzatori sociali e offre ai lavoratori l’opportunità di acquisire nuove o maggiori competenze e di dotarsi degli strumenti utili per adattarsi alle nuove condizioni del mercato del lavoro, sostenendo le imprese nel processo di adeguamento ai nuovi modelli organizzativi e produttivi.

Il Fondo copre gli oneri relativi alle ore di formazione, comprensivi dei relativi contributi previdenziali e assistenziali. In questo modo le imprese beneficiano di una riduzione del costo del lavoro, mentre i lavoratori possono implementare le loro competenze senza alcuna diminuzione della retribuzione, ma con un evidente, duplice vantaggio – economico e formativo – rispetto al normale sistema degli ammortizzatori sociali.

Tutti i datori di lavoro interessati ad accedere al Fondo hanno tempo fino al 31 dicembre 2020 per sottoscrivere gli accordi con i sindacati e inviare domanda. Per informazioni è possibile chiamare il numero 06.92917319, dal martedì al venerdì dalle 9 alle 13.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Faro Online, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.