Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Le notizie dal territorio

Articolo Redazionale

Cosa sapere sui Bitcoin

Il successo della criptomoneta in questione è davvero singolare, poiché il Bitcoin è riuscito non solo ad attirare su di sé l'attenzione di tutto il mercato mondiale, ma ha raggiunto anche un valore enorme rispetto al suo iniziale prezzo di mercato nel giro di pochi anni.

Il Bitcoin (BTC) è stato il primissimo esempio di criptovaluta digitale di sempre, che è riuscito a creare un nuovo tipo di mercato internazionale per quanto riguarda gli investimenti ed il cambio valuta.

Il successo della criptomoneta in questione è davvero singolare, poiché il Bitcoin è riuscito non solo ad attirare su di sé l’attenzione di tutto il mercato mondiale, ma ha raggiunto anche un valore enorme rispetto al suo iniziale prezzo di mercato nel giro di pochi anni.

Tutt’oggi esistono moltissimi tipi di criptovalute diverse, le quali hanno cercato di imitare il successo del Bitcoin, ma che ovviamente hanno un valore molto relativo rispetto alla criptomoneta iniziale. Per comprendere a pieno il successo del Bitcoin bisogna analizzare l’andamento del suo valore nel mercato, dal 2009 (ovvero l’anno della sua nascita) fino ad oggi.

Il costo iniziale di ogni singolo Bitcoin, infatti, era estremamente ristretto; si parla di circa 0,01 USD (dollari americani). Ma il valore della moneta iniziò a crescere in modo esponenziale, fino a raggiungere l’incredibile costo di 63.000 USD per ogni singolo Bitcoin nell’Aprile del 2021 (attuale picco massimo mai registrato).

Si tratta di un aumento del valore di mercato di centinaia di migliaia di volte superiore a quello iniziale, grazie al quale i primi investitori hanno potuto moltiplicare i propri patrimoni.

Come funziona Bitcoin

Un successo simile catturerebbe l’attenzione di chiunque e, di conseguenza, è lecito chiedersi come mai gli investitori abbiano iniziato a maturare interesse verso questa moneta elettronica.

Il motivo attuale che ha reso il Bitcoin così famoso è la sua instabilità di mercato, che può portare il suo prezzo a raddoppiare (o anche a crollare) in pochi giorni o addirittura in poche ore. Perciò molti investitori, sia professionisti che amatoriali, hanno iniziato a considerare questa criptomoneta un investimento potenzialmente molto proficuo, tramite il quale poter guadagnare senza troppe analisi preliminari.

Tuttavia, il Bitcoin è stato proposto sul mercato con intenzioni ben diverse dal semplice investimento: quando si parla di criptovalute, infatti, bisogna sempre considerare il fatto che queste monete non sono associabili a nessuna banca e, di conseguenza, gli acquisti effettuati con queste monete elettroniche sono criptati.

I Bitcoin esistono grazie ad una tecnologia peer-to-peer, che permette loro di essere conservati all’interno dei computer degli acquirenti, senza il bisogno di essere gestiti da una banca centrale (il che è anche il motivo dietro la loro instabilità di valore).

Come acquistare Bitcoin

Per poter investire in criptovalute bisogna affidarsi ai sistemi di crypto currency exchange presenti su internet. Molti di questi, tra cui Bitcoin Bank, permettono ai propri utenti di aprire un portafoglio digitale dal quale è possibile gestire le proprie criptomonete.

Inoltre, un’altra importante caratteristica che distingue il mercato delle criptovalute dal semplice trading in borsa è la possibilità di utilizzare dei bot d’investimento (o il famoso copy-trading). Questo sistema permette agli utenti di acquistare e vendere Bitcoin in modo automatico, facilitando il compito dell’investitore.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Faro Online, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.