Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Le notizie dal territorio

Articolo Redazionale

Diventare volontario: come entrare nell’équipe VIDAS

Vediamo nello specifico cos’è il volontariato e come si può diventare un volontario VIDAS.

L’attività di volontariato è spontanea e gratuita e può essere svolta in svariati settori, all’interno di molteplici organizzazioni, anche con l’obiettivo di fornire un servizio di assistenza.

Essere volontario significa mettere a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per aiutare gli altri. Il volontario lavora a titolo gratuito contribuendo allo svolgimento di attività di interesse generale. Vediamo nello specifico cos’è il volontariato e come si può diventare un volontario VIDAS.

Cos’è il volontariato?

L’attività di volontariato è considerata come quel contributo che viene prestato in modo spontaneo e gratuito dal volontario. Il processo avviene tramite l’organizzazione di cui si fa parte e svolge la propria azione senza dover perseguire guadagni. La scelta è determinata semplicemente da un forte desidero di fare un gesto di solidarietà.

Le organizzazioni di volontariato e le ONLUS riescono a svolgere le loro attività anche grazie ai contributi economici che ricevono da parte di cittadini privati.

Una delle associazioni di volontariato presenti in Italia è VIDAS, attiva dal 1982, che offre un servizio di assistenza sociosanitaria gratuita, rivolta ad anziani, bambini e adulti affetti da patologie inguaribili.  In questa realtà i volontari svolgono un ruolo fondamentale per supportare i pazienti che sono in difficoltà.

Chi intende far parte delle équipe VIDAS diventando volontario può accedere al sito web ed inviare la richiesta.

Chi è il volontario?

Gli enti del Terzo settore possono avvalersi del contributo di alcuni volontari che si occupano dello svolgimento di alcune attività.

I volontari non fanno solo assistenza oppure interventi di emergenza, ma contribuiscono anche a contrastare i disagi, l’ingiustizia sociale oppure la povertà culturale. Queste figure mettono al centro della propria attenzione le persone, i loro bisogni e i loro diritti: il loro obiettivo è vivere in una società migliore.

Diventare volontario VIDAS: ecco come entrare nell’équipe

Chi intende diventare volontario deve sapere che vi sono alcuni requisiti da rispettare. Innanzitutto, è fondamentale partecipare a corsi di formazione in modo da poter acquisire tutte le nozioni fondamentali per diventare una figura professionale ed offrire l’assistenza idonea.

La formazione mira soprattutto ad affinare? le capacità di relazione dell’operatore, per far sì che riesca a comprendere il punto di vista degli altri e che sappia riconoscere i bisogni sia dei pazienti sia delle loro famiglie.

I volontari che sono già attivi in VIDAS ricevono costantemente un sostegno psicologico, che risulta essere necessario per poter affrontare in modo professionale il lavoro di assistenza dei malati inguaribili.

Ma quali requisiti deve rispettare una persona per poter diventare un volontario VIDAS? Vediamoli insieme. Innanzitutto, bisogna fare una distinzione tra un volontario in assistenza e un volontario per la sensibilizzazione. Nel primo caso, si richiede la disponibilità di almeno mezza giornata durante la settimana, di avere un’età compresa tra i 23 e 65 anni e di non essere un operatore sociosanitario. Chi desidera diventare un volontario per la sensibilizzazione, invece, occorre essere maggiorenne, condividere i valori VIDAS ed avere del tempo da dedicare alle attività previste.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Faro Online, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.