Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Le notizie dal territorio

Articolo Redazionale

È sicuro acquistare semi di cannabis light su Internet?

Per quel che riguarda la crescita delle piantine e la loro fioritura, dipendono dalla quantità di luce che esse hanno a disposizione nel corso della giornata.

Comprare online semi di cannabis nel nostro Paese è un’attività consentita che non espone a rischi di alcun genere. La legge italiana, infatti, permette di acquistare e di vendere questi semi, anche quando si tratta di marijuana non light, dal momento che sono prodotti senza il THC, che è il cannabinoide psicoattivo che determina alterazioni degli stati mentali. I semi possono essere comprati, quindi, ma una volta che se ne è entrati in possesso è vietato farli germogliare: in altre parole non è permesso far crescere le piante, dal momento che la coltivazione potrebbe portare alla nascita di fiori con un alto contenuto di THC. Vale la pena di ricordare, a questo proposito, che la legge prevede una concentrazione massima di THC pari allo 0.2%.

I semi da collezione

Acquistare semi cannabis online, dunque, vuol dire comprare semi da collezione, che non possono essere usati per una coltivazione casalinga. In sintesi l’acquisto è sicuro e non comporta alcuna violazione; violazione che si concretizza, però, nel momento in cui i semi vengono messi a germogliare. Per altro, scegliere lo shopping online per l’acquisto di questo tipo di prodotti garantisce numerosi vantaggi, a cominciare dalla varietà di semi a disposizione. Si spazia dai semi a crescita rapida ai semi di canapa autofiorenti, passando per i semi di marijuana femminilizzati.

Che cosa sono i semi di cannabis femminilizzati

Di che cosa si tratta? I semi di cannabis femminilizzati sono stati creati per generare piantine di genere femminile al 99%. Si tratta del risultato di piante di marijuana che sono state sottoposte a uno specifico trattamento a base di ormoni in virtù del quale possono essere prodotti solo semi femminile. Per quel che riguarda la crescita delle piantine e la loro fioritura, dipendono dalla quantità di luce che esse hanno a disposizione nel corso della giornata.

Che cosa sono i semi di canapa autofiorenti

I semi di canapa automatici – o autofiorenti, che dir si voglia – si chiamano così perché sono in grado di generare piantine che riescono a crescere e a fiorire a prescindere dalla quantità di luce di cui usufruiscono. Si tratta di uno sviluppo piuttosto rapido, nel senso che il ciclo di crescita complessivo, in genere, non dura più di tredici settimane dal momento della germinazione fino a quello della raccolta.

Che cosa sono i semi di canapa a crescita accelerata

Un’altra categoria di semi di canapa che può essere reperita e acquistata sul web è rappresentata dai semi a crescita accelerata. Già dal nome è possibile intuire la loro peculiarità: in effetti ne derivano piante che nel giro di sei o al massimo sette settimane sono già pronte per la raccolta. Per ottenere questi semi vengono incrociati vari ceppi di cannabis a crescita rapida; in alternativa si può ricorrere a piante di cannabis autofiorenti che vengono fatte fiorire subito, avendo saltato la fase vegetativa.

Dove fare acquisti

Ma dove si possono comprare i semi di cannabis legale su Internet? Per esempio sul sito Cannabis Light Store, che mette a disposizione un ampio assortimento di canape sative con valori di THC più bassi rispetto alle soglie indicate dalla legge. I valori di CBD, invece, sono più elevati, anche perché questo principio attivo vanta numerosi effetti benefici. Ovviamente la vendita non è permessa ai minorenni, come prescritto dalla legge. Lo shop online di Cannabis Light Store permette di scegliere e comprare non solo semi, ma anche altri prodotti, tra cui oli al CBD per i cani e per i gatti.

Quanto si spende

La convenienza dei prezzi è senza dubbio un fattore da tenere in considerazione quando si pensa ai benefici che derivano dall’acquisto su Internet dei semi di marijuana. In molti casi, infatti, è possibile avere a che fare con prezzi concorrenziali, ma è bene tener presente che i semi di cannabis hanno un costo diverso da quello dei semi delle altre piante. In questo caso è necessario far fronte a costi di produzione più elevati, perché non è facile coltivare piante che siano in grado di generare semi eccellenti. In più, oltre ai costi di produzione si devono calcolare quelli di trasporto, visto che i semi non possono essere fatti germogliare nel nostro Paese. Tutto considerato, su Internet si possono trovare ottime offerte, in molti casi con sconti legati alla quantità dei prodotti che si acquistano.

Shopping in completa privacy

Infine, se si comprano i semi di cannabis su Internet si può essere certi di beneficiare della massima privacy. Purtroppo ancora oggi non tutti se la sentono di entrare di persona in un punto vendita che propone semi di marijuana, visto che ci sono tanti pregiudizi su questi prodotti. Invece, lo shopping online neutralizza ogni imbarazzo e permette di ordinare tutto ciò che si desidera in pochi clic, ovunque ci si trovi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Faro Online, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.