Seguici su

Cerca nel sito

Le notizie dal territorio

Articolo Redazionale

Epilatori a luce pulsata, una soluzione efficace contro i peli superflui

fondamentale prestare attenzione all'energia emessa ed anche al fototipo, ovvero al tipo di pelle che si deve trattare

Negli ultimi anni si sente parlare sempre più spesso di epilatori a luce pulsata. Del resto, questi apparecchi permettono di eliminare i peli superflui senza provare alcun dolore e di limitarne la crescita. Inizialmente, erano appannaggio esclusivo dei centri estetici, in quanto eccessivamente costosi. Attualmente, invece, possono esser acquistati anche dai consumatori ed utilizzati direttamente a casa, semplicemente adottando alcuni accorgimenti.

Ma che cos’è la luce pulsata ad alta intensità, detta anche Intense Pulsed Light (IPL)? Non è altro che un raggio di energia luminosa, che, mediante un dispositivo elettronico adeguato, consente di attuare trattamenti estetici particolari. Infatti, oltre che alla fotodepilazione, è possibile effettuare anche il fotoringiovanimento.

Di fatto, può essere utilizzata in diverse parti del corpo e non prevede particolari effetti collaterali. In alcuni casi è possibile riscontrare lievi arrossamenti, ma questi tendono a sparire velocemente. Detto ciò, però, è fondamentale prestare attenzione all’energia emessa ed anche al fototipo, ovvero al tipo di pelle che si deve trattare. Infatti, con la cute scura ed abbronzata si rischia di andare incontro a dei problemi.

Luce pulsata come funziona?

Il raggio luminoso che viene prodotto dagli epilatori a luce pulsata attrae la melanina presente nel pelo. L’energia luminosa si trasforma in calore, che va a colpire esclusivamente le cellule responsabili della crescita del pelo. In questo modo il derma non viene danneggiato in alcun modo, il che è l’ideale soprattutto per le persone che hanno una pelle sensibile, che tende ad alterarsi con i tradizionali sistemi di depilazione (rasoio, ceretta, ecc.).

Tuttavia, non bisogna confondere la luce pulsata con il laser, poiché, queste due tecniche, pur essendo basate entrambe sulla foto-termolisi selettiva, prevedono un funzionamento differente. Di fatto, l’IPL si avvale di una sorgente luminosa ad ampio spettro, mentre il laser produce onde luminose di un’unica lunghezza. Il laser, quindi, è una tecnica più precisa, in quanto colpisce il bulbo pilifero in maniera più mirata.

 

Tuttavia, gli epilatori a luce pulsata, vista anche l’importante l’evoluzione che hanno avuto nel tempo, sono estremamente efficaci, a patto che vengano utilizzati correttamente e che vengano scelti modelli di qualità. I migliori si possono trovare sul sito www.epilatorialucepulsata.it, che riporta anche recensioni complete ed accurate.

Alcuni consigli per utilizzare gli epilatori IPL al meglio

Prima di utilizzare un epilatore a luce pulsata, è fondamentale portare la peluria ad un’altezza massima di 2-3 millimetri. Ma non basta. Infatti, per ottenere un ottimo risultato, è necessario coprire tutte le parti scure, come nei, tatuaggi, macchie scure e cicatrici, con una matita bianca. Questo passaggio è fondamentale, poiché consente di evitare lesioni della cute, che potrebbero essere anche piuttosto dolorose.

Per quanto riguarda le tempistiche, invece, è bene sottolineare che utilizzando la luce pulsata non è possibile ottenere risultati immediati. Solitamente, i primi effetti si vedono dopo circa 3 sedute, ma a volte ci può volere di più. Molto dipende, infatti, dal tipo di pelle e di peluria di cui si dispone.

Di fatto, la combinazione migliore per avere risultati più rapidi è pelle chiara e peli neri e spessi. Il consiglio che si può dare è quello di non scoraggiarsi immediatamente, in quanto l’effetto che si può arrivare ad ottenere con un po’ di pazienza è davvero incredibile.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Faro Online, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.