Seguici su

Cerca nel sito

Le notizie dal territorio

Articolo Redazionale

Immobile e i bomber della Serie A

Le squadre romane hanno sempre avuto dei goleador di razza che le hanno trascinate a grandi obiettivi

Il campionato italiano si è contraddistinto da sempre per essere una delle competizioni calcistiche più esigenti in assoluto, ed è per questo che per vincerlo occorre avere in rosa un gran bomber capace di andare a rete più volte nell’arco della stagione. Le squadre romane hanno sempre avuto dei goleador di razza che le hanno trascinate a grandi obiettivi, come ad esempio Gabriel Omar Batistuta ed Edin Dzeko alla Roma e Giuseppe Signori e Bobo Vieri alla Lazio. Oggi, invece, nel calcio capitolino a comandare è un attaccante di origini napoletane, quel Ciro Immobile già capocannoniere del campionato con la maglia di Torino e Lazio e ancora adesso trascinatore della squadra biancoceleste. Con la doppietta nel 4 a 0 al Torino l’ex attaccante del Pescara si è confermato al comando in solitaria della classifica dei cannonieri della Serie A 2019-20, dando nuovamente una riprova della sua abilità e della sua concretezza sotto porta.

In questo momento, dunque, l’attaccante della Lazio guarda tutti dall’alto dei suoi 12 centri in campionato, ben quattro in più del colombiano Luis Muriel, centravanti dell’Atalanta secondo in questa speciale classifica. Abilissimo a scattare sul filo del fuorigioco, il napoletano è uno dei principali protagonisti dell’importante ciclo di Simone Inzaghi alla Lazio, una realtà sempre nella parte sinistra della classifica che quest’anno proverà nuovamente l’assalto alla prossima Champions League. Dopo aver agganciato a 18 punti il Napoli, una tra le squadre più quotate secondo i pronostici delle scommesse sulla Serie A di bet365, la Lazio punterà a superare la Roma, in questo momento quarta a quota 19, nell’ambito di una già appassionante lotta per il quarto posto che vale la qualificazione alla Champions 2020-21.

In questo contesto, tuttavia, ci sono altri bomber che proveranno a fare concorrenza ad Immobile nei prossimi mesi fino alla fine del campionato. Tra di loro vi sono i due colombiani dell’Atalanta, il già citato Muriel e quel Duvan Zapata (a quota sei) che da quando è arrivato a Bergamo sta facendo faville, aiutato anche dal gioco perpetrato dalla sua squadra che segue i dettami tattici di un Gianpiero Gasperini mai così bello da vedere. Non fa stupore, infatti, che la squadra nerazzurra sia una di quelle che interpretino il miglior calcio in Italia, oltre ad essere quella che più facilmente va in rete, come dimostrano i 30 goal messi a referto finora. Il pareggio per 2 a 2 al San Paolo contro il Napoli ha dimostrato, inoltre, che gli orobici non si arrendono mai e possono puntare a ripetere quanto di buono fatto l’anno scorso. Chi invece ha sorpreso molto per il suo grande impatto in Serie A è Romelu Lukaku. L’attaccante belga arrivato in estate all’Inter è l’ariete fortemente voluto da Antonio Conte. L’ex Manchester United, pagato oltre 80 milioni di euro, sta facendo valere l’esborso e fino ad ora è andato in rete sette volte, rendendo così meno amaro l’addio dell’ex capitano Mauro Icardi.

Da Immobile a Lukaku passando per Muriel e Zapata e senza dimenticare Berardi, la Serie A del goal si fa sentire e aspetta la risposta di Cristiano Ronaldo…

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Faro Online, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.