Seguici su

Cerca nel sito

Le notizie dal territorio

Articolo Redazionale

La miglior difesa della Serie A

A differenza di altri campionati infatti il calcio italiano gode di una reputazione molto alta in merito a tattiche difensive

La Serie A, massimo campionato calcistico italiano, è storicamente conosciuta per la sua notevole difficoltà. A differenza di altri campionati infatti il calcio italiano gode di una reputazione molto alta in merito a tattiche difensive. Non a caso, molti degli esperti di calcio hanno sempre riconosciuto i difensori italiani come i migliori a livello internazionale: pensiamo ad esempio a Maldini, Cannavaro, Nesta, Baresi e molti altri ancora che hanno fatto la fortuna della nazionale azzurra e dei club italiani.

Molti giocatori stranieri, dopo aver giocato in Italia, hanno riconosciuto le difese italiane come le più ostiche in assoluto mai affrontate: in un articolo Cristiano Ronaldo ha riconosciuto la grande difficoltà dell’impostazione tattica del calcio italiano, e se lo dice un pluricampione come lui, c’è da fidarsi.

Ma qual è la miglior difesa della Serie A allo stato attuale delle cose?

La Juventus di Sarri: una corazzata, più in difesa che in attacco

Allo stato attuale delle cose è la Juventus di Maurizio Sarri la miglior squadra difensiva della Serie A. Con la complicità di un gioco molto strutturato, ragionato fin dal basso, e con la partecipazione di giocatori molto forti sia fisicamente, sia tatticamente, i bianconeri sono riusciti a piazzarsi al primo posto e stanno riuscendo a mantenere gli avversari ben lontani dalla propria porta.

Con l’arrivo di Maurizio Sarri sulla panchina juventina, molti esperti del settore avevano pronosticato un gioco bianconero più spericolato, più orientato in avanti e quindi un po’ più scoperto in difesa. La realtà dei fatti però ha dimostrato ben altro: tra le prime quattro la Juventus è la squadra ad aver segnato meno, e ad aver subito però meno gol.

Le ragioni di una difesa incredibile

Le ragioni della solidità difensiva juventina vanno trovate sia nell’adeguamento delle idee di Sarri, sia nella tradizione calcistica juventina in senso stretto, soprattutto degli ultimi dieci anni.

Mister Sarri era ben consapevole che non avrebbe potuto replicare al 100% il gioco costruito al Napoli, molto più acceso, o il gioco frizzante e verticalizzante del Chelsea in Premier League. C’era, dunque, bisogno di rispettare il DNA juventino: una squadra che ha conquistato gli ultimi 8 scudetti giocando con grande equilibrio e con una mentalità ferrea.

A questo va aggiunto il fatto che la Juventus gioca di per sé da molti anni con un baricentro piuttosto basso, e con il gioco di Sarri si è enfatizzato il movimento soprattutto a centrocampo, lasciando spazio ai difensori per restare nella propria metà campo.

I giocatori della difesa juventina

La Juventus vanta però un organico difensivo molto valido. La coppia titolare al momento è rappresentata da Bonucci e De Ligt: il primo un autentico regista difensivo, il secondo un giovane dalla struttura fisica imponente e dai piedi eleganti. Troviamo però terzini molto educati in fase difensiva come Danilo e Alex Sandro, più l’innesto Cuadrado adattato alla perfezione al ruolo di terzino destro.

Insomma, di carne al fuoco nella difesa juventina ce n’è davvero tanta: come è possibile leggere al sito di statistiche della Serie A, la Juventus al momento vanta la miglior difesa e le motivazioni non sono casuali.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Faro Online, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.