Seguici su

Cerca nel sito

Le Rubriche di Il Faro Online - Cucina & Sapori

Sashi, la carne prelibata che fa impazzire gli appassionati

Caratteristiche, proprietà e curiosità su questo tipo di manzo che sta conquistando il palato dei più grandi amanti della carne rossa

C’è una nuova regina in città. Sempre più spesso la si sente nominare e sempre più amanti della carne la richiedono espressamente, perché innamorati del suo sapore e della sua morbidezza. Ma che cos’è quindi l’ormai famosa carne Sashi?

Sashi: nome giapponese, ma prodotta in Europa

Il nome di questa carne dal suono esotico non indica né un tipo di taglio, né la razza del manzo di provenienza e neanche una zona di allevamento. Identifica invece una qualità di carne di manzo con un’eccellente presenza di venature di grasso all’interno del tessuto muscolare (mentre normalmente il grasso è quasi tutto all’esterno). Questa caratteristica della carne in italiano viene detta marezzatura. Il termine giapponese per marezzatura è proprio Sashi. Pertanto, questa carne pregiata lo è in virtù del tipo di distribuzione di grasso nella sua parte interna.

La presenza di venature di grasso interne al muscolo è infatti fondamentale: è il segreto alla base del suo sapore e della sua morbidezza eccezionali. Il grasso infatti è la parte più saporita del taglio: buona parte del gusto che apprezziamo mangiando un boccone (anche se magro all’apparenza) deriva proprio da lì. Spesso non ce ne accorgiamo, perché il grasso tende a sciogliersi durante la cottura. Nel caso della carne Sashi a sciogliersi sono proprio le venature interne che, così facendo, riescono a insaporire ogni parte della carne.

Il paragone con il Wagyu giapponese

La Sashi è stata paragonata ad altri tagli di carne estremamente pregiati, senza sfigurare. È considerata l’alternativa europea all’eccezionale, ma incredibilmente costoso, manzo giapponese chiamato Wagyu. Dotato di una marezzatura eccezionale, il Wagyu originale può arrivare a costare fino all’incredibile cifra di 1000€ al chilo. Una spesa difficile da giustificare anche per gli amanti della carne rossa più incalliti.

Anche Sashi offre un livello eccellente di marezzatura, ma a prezzi decisamente più contenuti ed è per questo che sta conquistando sia il mercato che il favore dei consumatori. Come spesso accade, il giusto equilibrio tra buona qualità e prezzo ragionevole finisce col diventare la carta vincente.

carne Wagyu

Esperti e intenditori paragonano la Sashi al costosissimo manzo giapponese Wagyu

Come già accennato, Sashi non è sinonimo di una singola zona di provenienza. Questo tipo di manzo è prodotto in diversi paesi europei, prevalentemente nel nord Europa. Il nome è spesso associato alla Finalndia, ma, per quanto il Paese scandinavo ne produca un’ottima varietà, esso non esaurisce il quadro della produzione europea. Per esempio, una delle varietà più pregiate viene prodotta nella regione della Prussia, a cavallo tra la Germania e la Polonia.

Dove mangiare dell’ottima Sashi

Trancio di Carne Sashi

La Sashi è diventata una presenza fissa nel menù di Fattoria Santo Stefano

A pochi chilometri da Roma, a Maccarese nel comune di Fiumicino, il ristorante Fattoria Santo Stefano, immerso nel verde della campagna, si rifornisce regolarmente di questo tipo di carne. Dopo il grandissimo successo riscosso tra i propri clienti, Fattoria Santo Stefano ha introdotto nel proprio menù succulente bistecche e gustose costate di Sashi, che propone agli ospiti rigorosamente cotte alla brace del grande forno a legna.

“Inizialmente – ci racconta Sara, la titolare del ristorante –  siamo rimasti sorpresi, perché, anche se conoscevamo la fama che questa carne stava guadagnando e le sue ottime proprietà, non credevamo che avrebbe riscosso un successo così immediato tra i nostri ospiti. Ormai, abituati alla Sashi, sembra che le alternative non esistano più”.

L’offerta culinaria di Fattoria Santo Stefano non si esaurisce tuttavia con la carne. Dalla pasta fresca fatta a mano (leggi qui), al pane fatto in casa (leggi qui), ai dolci e molto altro, questo rifugio della buona cucina immerso nel verde rimane una delle mete più gradite dai buongustai di tutta la provincia.

Info e Contatti

Indirizzo: Via della Muratella, 659 , 00054 Maccarese – Fiumicino (RM)
Telefono: 06 6657 9026
WhatsApp: 3935130024
Sito web: Fattoria Santo Stefano.org
Facebook: @Fattoria Santo Stefano

(Il Faro Online)