Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Le notizie dal territorio

Articolo Redazionale

Una storia di successo contro il bullismo: chi è Kevin Sacchi, artista e imprenditore digitale da 1 milione di followers

Il primo ad aver creato brani elettronici con melodie arabe e balcaniche in stile manele in Italia: Kevin Sacchi ha fatto del suo stile musicale un vero e proprio brand

Imprenditore digitale, artista, il primo ad aver creato brani elettronici con melodie arabe e balcaniche in stile manele in Italia: Kevin Sacchi ha fatto della sua passione e del suo stile musicale un vero e proprio brand, grazie alla sua agenzia di comunicazione KS Digital Force, che gli ha permesso di essere riconosciuto tra i migliori social media manager e testimonial al mondo, con oltre 1 milione di followers.

Ma chi è Kevin Sacchi?

Nato a Crema il 13 Novembre 1999, Kevin Francesco Maria Sacchi si diploma come perito informatico. In età adolescenziale ha avuto, però, problemi di bullismo per colpa di compagni di classe gelosi della sua fama. Questo lo ha spinto ad impegnarsi ancora di più per raggiungere i propri obiettivi, riuscendo ad emergere e rendendo famosa la sua frase “Haters Make Me Famous” e cioè “chi mi odia mi rende famoso”, perché invece di essere demoralizzato, lo motivava a lavorare con più impegno. Infatti, oggi i suoi punti di forza sono la logica, la determinazione e il credere in se stesso.

In prima linea contro il bullismo Kevin partecipa successivamente ad un Tour italiano chiamato “Stop al bullismo” per sensibilizzare queste tematiche vissute in prima persona e collaborando con i ragazzi del programma televisivo “Il Collegio”. Dal 2016 comincia a farsi notare sui social partecipando a sfilate e testimonial come fotomodello per numerosi marchi famosi. Viene invitato in numerosi eventi come special guest e diventa testimonial Italiano di Triller, l’app internazionale rivale di tiktok, arrivando fino al primo posto nella classifica globale insieme a VIP quali Donald Trump , Miley Cyrus, Martin Garrix, Snoop Dogg, Mike Tyson,Justin Bieber.

Nel 2019 Kevin viene premiato come miglior social media manager under 30 insieme alla sua agenzia di comunicazione KS Digital Force con la quale gestisce oltre 300 account social di aziende, imprenditori, vip, artisti e privati.

Durante la pandemia nel 2020 Kevin Sacchi utilizza i social e grazie anche all’aiuto della piattaforma Gofundme, raccoglie oltre 250.000€ che vengono donati all’ospedale di Crema, sua città natale, per aiutare i malati e l’intera comunità. Per questo motivo il sindaco di Crema Stefania Bonaldi lo premia con una medaglia di riconoscimento da parte della popolazione cremasca.

Sempre nel 2020 inventa la prima figura digitale mondiale nel settore dei tatuaggi con il termine “INKFLUENCER” , Ink da inchiostro e Influencer per raccontare la storia dell’arte dei tatuaggi partecipando a convention di tattoo in Italia e all’estero. Ad oggi il termine Inkfluencer è coniato ed utilizzato da numerose persone che esercitano quest’arte in tutto il mondo.

Nel 2021 Kevin Sacchi sfida inizia a pubblicare canzoni come: Mente Da Star , King Of Persia , Baby Bling e un album dal titolo “Mister Worldwide” utilizzando per la prima volta sound balcanici in Italia Viene riconosciuto da tutti come il “Padre delle hit balcaniche” per aver fatto conoscere un nuovo genere musicale in Italia, riuscendo a conquistare di fatto le prime posizioni nei digital store e superando le milioni di streams.

Nel 2022 annuncia la creazione del suo nuovo brand “Kevin Sacchi Brand”. Ma Kevin non si ferma: l’imprenditore digitale si dice pronto ad affermarsi come un icona di stile e sono numerosi i vip che supportano il progetto in tutto il mondo come David Michigan con oltre 14 milioni di follower, Snejana Onopka, Alireza Kohany e molti altri.

Instagram: https://www.instagram.com/kevinsacchi/

Instagram Brand: https://www.instagram.com/kevinsacchibrand/

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Faro Online, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.