Seguici su

Cerca nel sito

Le notizie dal territorio

Articolo Redazionale

Visitare Roma e il Vaticano ai tempi del Coronavirus: è possibile?

Diversi pellegrinaggi religiosi sono stati rimandati e temporaneamente chiusi, ed è stato lo stesso anche per il Vaticano per alcuni mesi

Il Coronavirus Covid-19 ha influito non poco sull’economia legata ai viaggi, così come ha cambiato le carte in tavola di chi viveva tra un viaggio e l’altro. Viaggi & Vacanze hanno assunto sfumature cupe e pericolose, con un grande punto interrogativo riguardo a quando sarebbe stato possibile ricominciare.

Diversi pellegrinaggi religiosi sono stati rimandati e temporaneamente chiusi, ed è stato lo stesso anche per il Vaticano per alcuni mesi. Qualcosa si è sbloccato il 18 maggio, mentre per Musei Vaticani e Ville Pontificie la data ufficiale è stata il primo di giugno.

La situazione oggi sembra abbastanza sicura, e le visite sono possibili sia in Vaticano sia in giro per la stessa Roma. Anche leggendo su recensioneitalia potete trovare le opinioni di diverse persone a riguardo. Ma vediamo nello specifico alcune norme da seguire e suggerimenti per rendere le proprie visite sicure e piacevoli:

  • Utilizzare i presidi e seguire gli accorgimenti sanitari
  • Leggere opinioni online
  • Essere giudiziosi e responsabili

Utilizzare i presidi e seguire gli accorgimenti sanitari

Può sembrare scontato, ma a lungo andare osservare le regole o, ancora di più, seguire accorgimenti non obbligatori ma consigliati, può risultare noioso e perdere d’efficacia. La verità è che proprio quando ci si sente più tranquilli è bene non abbassare la guardia.

Viaggiare in alcuni luoghi è possibile, ma prestando attenzione al rispetto altrui e proprio grazie ad accorgimenti volti alla prevenzione è la base per poter far sì che tutto quanto migliori nel più breve tempo possibile.

A questo proposito ricordate di indossare la mascherina nei luoghi pubblici al chiusi, ma anche in quei luoghi all’aperto dove l’affollamento risulta piuttosto elevato. Questo può capitare con molta probabilità quando si gira tra le vie più frequentate della capitale, e non deve essere una vergogna indossare la mascherina anche quando diverse persone non lo fanno.

Allo stesso modo, è bene utilizzare sempre il gel per le mani fornito all’entrata di musei e punti vendita. Se ne avete uno da viaggio ancora meglio, così da poter disinfettare le mani anche più volte nel corso della giornata.

Leggere opinioni online

Un buon modo per venire a conoscenza della situazione di alcuni luoghi italiani rispetto al Covid-19 è quello di leggere le recensioni online. Potete trovare tantissime opinioni lasciate giornalmente da utenti che decidono spontaneamente di condividere la propria esperienza personale, così da fornire uno strumento molto utile a chi è in cerca di risposte o deve risolvere piccoli o grandi dubbi.

In pochi minuti si può scoprire la situazione di Roma, quali musei sono aperti e quali chiusi, e quanto sia effettivamente gravante la situazione con il Coronavirus. Ovviamente, le recensioni saranno utili anche per tanti altri consigli in più, come i ristoranti dove cenare, i negozi dove fare shopping, e tanto altro ancora.

Essere giudiziosi e responsabili

L’ultima precauzione, ma non per questo la meno importante, è quella che chiamiamo “buon senso”. Se anche in un luogo vi accorgete che non è previsto l’uso di un presidio, ma trovate che possa essere utile, utilizzatelo. Allo stesso modo, se alcuni luoghi vi sembrano troppo affollati, potete decidere di visitarne altri anche se nessuno vi esorta direttamente a farlo.

Bastano insomma pochi accorgimenti per rendere il proprio soggiorno a Roma piacevole e sicuro anche in tempi di Coronavirus. Seguiteli e rispettateli e vedrete che potrete godervi la visita della capitale e del Vaticano senza troppe rinunce e rimpianti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Faro Online, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.