Seguici su

Cerca nel sito

Viadotto, parte l’interrogazione. Santori protocolla la richiesta a Zingaretti. Ma ancora non si sa nulla

Gil: "Bene l’intervento della Regione"

Viadotto, parte l’interrogazione. Santori protocolla la richiesta a Zingaretti. Ma ancora non si sa nulla

Il Faro on line – Dalle parole ai fatti. Il consigliere regionale Fabrizio Santori (FdI) ha protocollato formalmente l’interrogazione a risposta scritta nella quale chiede al presidente Zingaretti di dare conto dei lavori fatti dall’Astral sul viadotto dell’aeroporto, di comunicare a quando risale l’ultima manutenzione rispetti ai piloni e invita a fare tutti gli accertamenti necessari a scongiurare il pericolo di eventuali crolli.
“Da giorni apprendiamo con favore l’intervento di diverse forze politiche, da sinistra a destra, sull’allarme lanciato per il viadotto. Il nostro intento era proprio quello di sollevare un caso che diventasse pubblico, in nome di una sicurezza troppo spesso dichiarata a parole e non corroborata dai fatti”.

Mario Russo D’Auria, leader di Gil (Gruppo indipendente libero per Fiumicino) ci tiene a ribadire la genesi dell’inchiesta che ha sollevato un vespaio di polemiche. “Da tempo Gil stava monitorando la situazione – racconta – e quando è capitato l’incontro con un giornalista abbiamo insieme realizzato il servizio. E’ compito dei giornali segnalare ciò che non va e dare l’allarme, ma è compito di chi sul territorio vive e fa politica restare con gli occhi aperti, a tutela del cittadino. E’ ciò che Gil fa da sempre ed è ciò che abbiamo fatto con il nostro Mauro Dominici”.

“Ora però – prosegue Russo D’Auria – è il momento di non mollare la presa, perché al di là dell’annuncio, a tutt’oggi stiamo come prima, e cioè non sappiamo ufficialmente se quel ponte è sicuro o meno. Aspettiamo risposte dall’Astral e dagli enti competenti”.